Quantcast

Il Gremio Sardo Efisio Tola di Piacenza in aiuto ai comuni del Montiferru foto

Il Circolo Gremio Sardo “Efisio Tola di Piacenza, partecipa alla raccolta fondi indetta dalla Fasi (Federazione Associazioni Sarde in Italia).

La federazione aggrega 70 Circoli di sardi emigrati e riunisce quindi migliaia di soci originari della Sardegna e amici dell’isola, a favore dei 13 paesi del Montiferru nell’Oristanese, dove nei giorni scorsi paurosi incendi hanno completamente distrutto un patrimonio ambientale fatto di boschi secolari e preziose coltivazioni. Intere greggi di pecore e capre, mandrie di bovini e branchi di cavalli sono stati inceneriti dalle fiamme, che non hanno risparmiato abitazioni civili e aree artigianali. Il danno per l’economia locale è pari a quello arrecato al paesaggio, in una delle zone più belle della Sardegna, a due passi dalle spiagge di S’Archittu, Porto Alabe e Bosa. Quindi ci vorranno anni per poter ripristinare un ecosistema unico come quello andato distrutto.

A Piacenza e provincia, dove è presente una nutrita comunità originaria dei comuni del Montiferru più colpiti (Cuglieri, Scano Montiferro, Tresnuraghes), la macchina della solidarietà è partita immediatamente: a tal fine il Gremio collabora con la Fasi, che ha dato indicazioni ai Circoli affiliati per organizzare il coordinamento di una concreta solidarietà con una raccolta di fondi da destinare a interventi di ricostruzione dei danni subiti, concordati con gli stessi comuni interessati. Il Circolo Gremio Sardo “Efisio Tola” invita quindi i propri soci, gli amici del Circolo e le istituzioni a dare il proprio contributo, anche con un versamento direttamente sul conto corrente dedicato, intestato a F.A.S.I., Banca Intesa SanPaolo filiale accentrata Terzo Settore – Milano, IBAN: IT11 K030 6909 6061 0000 0175 948, precisando come causale “Emergenza Incendi Sardegna” ed aggiungendo nome, cognome, città ed eventualmente circolo.

(Nota firmata dal presidente, Bastianino Mossa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.