Quantcast

“Il risveglio della natura”, ecco i vincitori del concorso fotografico dei Parchi del Ducato

E’ giunto il verdetto della giuria di qualità chiamata a decidere le cinque migliori fotografie tra le 36 finaliste del concorso fotografico dedicato a “Il risveglio della natura“, indetto e organizzato dai Parchi del Ducato in collaborazione con il Gruppo Fotonaturalistico “Obbiettivo Natura”.

Lo scopo del concorso, attivo dal 15 marzo al 15 giugno scorsi, era chiedere ai partecipanti di raccontare, attraverso le immagini, le bellezze delle fioriture primaverili nei Parchi e Riserve di Parma e Piacenza gestiti dall’Ente Parchi del Ducato. Nonostante le restrizioni alla mobilità imposte dalle misure di contrasto alla pandemia sono stati ben 53 i partecipanti al concorso e 150 le foto scattate un po’ dappertutto nelle dieci Aree Naturali Protette del Ducato, tra le quali più di 30 tra i piacentini Parco del Trebbia, Stirone-Piacenziano e Paesaggio protetto Colli del Nure. Davvero entusiasmante anche la partecipazione “social” del pubblico che era chiamato a mettere un like alle loro foto preferite, tra quelle pubblicate sulla pagina facebook dell’Ente decidendo, così, le foto che sarebbero poi passate alla fase del giudizio di “qualità” operato da Fabio Fornasari, Filippo Mori e Gianluca Orlandini, ottimi ed esperti fotografi naturalisti di Obbiettivo Natura.

La giuria ha quindi assegnato il punteggio alle foto finaliste da cui è scaturita la classifica finale delle prime prime cinque fotografie che si sono aggiudicate i premi in palio. A vincere il concorso è stato Francesco Falsi con una splendida foto di Ophrys apifera scattata alla Riserva Monte Prinzera che gli è valsa il premio in buono acquisto di €.400,00. I giurati hanno così commentato la foto vincitrice: “Scatto ben composto e tecnicamente corretto con un punto di ripresa che valorizza il soggetto. Ottimo lo sfocato ed i punti luce sullo sfondo che donano luminosità ed una sensazione di onirica piacevolezza all’immagine. L’ Ophrys apifera ritratta rappresenta perfettamente “il risveglio della natura”.

Premio fotografico parchi del ducato

2° Classificato è Stefano Ceci per la bella foto di Fritillaria Tenella, stupendo e raro fiore della famiglia delle Liliaceae, scattata sul rilievo ofiolitico della Riserva Monte Prinzera (PR).

Premio fotografico parchi del ducato

L’ipotetica medaglia di bronzo del concorso è andata a Radu-Lucian Olteanu per la sua bella foto di Narcisi scattata nel Parco Boschi di Carrega.

Premio fotografico parchi del ducato

Nello stesso Parco è stata scattata anche la fotografia di Roberto Frigeri che si è classificata al quarto posto.

Premio fotografico parchi del ducato

Al quinto posto della classifica c’è la foto di Giuseppe Losi che ha colto le splendide cromie tipiche del risveglio della natura nel sottobosco all’inizio della primavera nel piacentino Parco del Trebbia, dove il viola di un fiore di Erba trinità e di un Dente di cane fanno capolino tra il marrone delle foglie secche.

Premio fotografico parchi del ducato

E’ stata una rassegna di successo con un’ottima partecipazione e foto molto bellecommenta Agostino Maggiali, Presidente dei Parchi del Ducato. Facciamo i complimenti a tutti i partecipanti che hanno saputo raccogliere il nostro stimolo e dimostrato grande interesse per la fotografia naturalistica come elemento per promuovere le eccellenze dei nostri Parchi e favorire la cultura dell’ambiente. La voglia di scoprire e immortalare la natura dei nostri Parchi insieme al fatto che alcuni di questi sono limitrofi a centri abitati importanti come Parma, Piacenza, Fidenza, Salso, hanno ridotto l’impatto negativo delle limitazioni alla mobilità imposte dal Covid – dichiara Marco Rossi, responsabile Turismo e cultura dei Parchi del Ducato. Il risultato è il risveglio della natura visto da 150 punti di vista diversi; un emozionante caleidoscopio di colori e forme, tutti importanti e meritevoli dei nostri sinceri complimenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.