Quantcast

Vaccini nel polo logistico, dopo Ikea altre imprese. In programma anche a Castello

Si parte dallo stabilimento Ikea di Piacenza, ma in programma c’è l’estensione della campagna vaccinale rivolta agli altri lavoratori del polo logistico piacentino e la creazione di un punto per la somministrazione anche a Castelsangiovanni.

I sindacati piacentini di categoria Cgil, Cisl e Uil incontreranno nella giornata di martedì 31 agosto l’Ausl per la definizione degli ultimi dettagli operativi, ma è ormai certo che si partirà dal magazzino Ikea per la vaccinazione dei lavoratori della logistica: all’interno dello stabilimento di Le Mose esistono infatti locali adatti, le celle frigorifere per la conservazione dei vaccini e la disponibilità della Coop San Martino che gestisce l’appalto della manodopera. Inoltre c’è già la disponibilità dei volontari Anpas per il supporto sanitario ai medici e infermieri dell’azienda sanitaria. Insomma una questione di pochi giorni per iniziare con le punture.

L’intenzione del sindacato confederale è quella di ampliare il più possibile le opportunità di fare il vaccino per i lavoratori di un comparto molto specifico e localizzato, che per diverse ragioni non hanno ancora aderito alla campagna di immunizzazione. “Nei prossimi giorni – spiega Marco Tarenchi della Filt Cgil – avvieremo una campagna di comunicazione multilingue perchè nella logistica convivono nazionalità e culture diverse, l’obiettivo è portare più persone possibile a vaccinarsi”. “Stiamo ragionando con l’Ausl – prosegue – per creare altri punti di somministrazione nel polo logistico di Piacenza e anche in quello di Castelsangiovanni, ma dobbiamo studiare le modalità. A Piacenza non sarà facile perchè il polo è molto esteso mentre a Castello potrebbe essere più agevole perchè il comparto produttivo è perimetrato e meglio controllabile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.