Quantcast

Al via il Censimento permanente della popolazione, 3mila famiglie interessate a Piacenza

Prenderà il via anche a Piacenza venerdì 1° ottobre il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, condotto dall’Istituto nazionale di statistica (Istat).

Per contenere i costi, il disturbo alle famiglie e l’impatto organizzativo sugli organismi coinvolti, nonché per migliorare l’accuratezza delle informazioni raccolte, da qualche anno l’Istat ha introdotto innovazioni tecniche e metodologiche per acquisire i dati su base territoriale con cadenza non più decennale ma annuale. In linea con quanto stabilito dalla normativa nazionale ed europea, nel 2018 e 2019 l’Istat ha quindi condotto le prime due edizioni annuali del Censimento permanente. Nel 2020, invece, a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, le rilevazioni non si sono svolte.

Per il 2021, le famiglie piacentine coinvolte – selezionate direttamente da Istat – e chiamate a rispondere a un apposito questionario saranno circa tremila. Come nelle due edizioni precedenti, le tipologie di rilevazione saranno due: areale e da lista. La prima consiste in un rilievo territoriale, utile al calcolo della popolazione residente presso le aree campionate e a fornire dati e informazioni per l’aggiornamento dell’anagrafe comunale. A svolgere queste attività saranno i rilevatori incaricati ufficialmente dal Comune di Piacenza, ben riconoscibili per il loro tesserino (con nome e foto) fornito da Istat e per il tablet utilizzato a supporto del loro lavoro: il periodo di rilevazione andrà dal 1° ottobre al 18 novembre 2021. Per quanto riguarda la rilevazione da lista, le famiglie selezionate – che riceveranno una lettera informativa in merito – potranno compilare il questionario Istat on line da casa o con l’assistenza di un operatore comunale.

“Il nuovo censimento permanente della popolazione e delle abitazioni – sottolinea l’assessore ai Servizi al cittadino, Paolo Mancioppi – fornirà informazioni utili per sapere leggere e valutare in modo tempestivo l’evoluzione della nostra comunità e quindi per comprendere e intervenire più efficacemente sulla soddisfazione dei bisogni degli individui e delle famiglie nelle diverse fasi della vita. L’Ufficio Statistica del Comune di Piacenza sta organizzando e coordinando a livello locale l’attività di rilevazione, supportato dai colleghi di altri servizi e da una ventina di rilevatori, che saranno a disposizione in particolare per le famiglie sprovviste di collegamento internet. Confido nell’ampia e fattiva collaborazione di tutti i cittadini, e ringrazio sin d’ora tutti gli operatori comunali e i rilevatori per il prezioso lavoro che stanno portando avanti e che li vedrà impegnati sino alla fine dell’anno“.

Il Censimento permanente della popolazione, previsto nel Programma Statistico Nazionale, rientra tra le rilevazioni con obbligo di risposta per i soggetti privati. In caso di violazione di tale obbligo sono previste sanzioni. Per informazioni i cittadini si possono rivolgere al numero verde Istat 800.188.802, attivo tutti i giorni dalle 9 alle 21 o all’Ufficio comunale di censimento, con sede in Largo Anguissola 1 al primo piano del Centro Polisportivo, scala di fronte alla biglietteria (tel. 0523 492969, email: u.statistica@comune.piacenza.it). Il ricevimento dei cittadini è solo su appuntamento, l’ufficio può essere contattato nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e giovedì pomeriggio dalle 15 alle 16.30. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito web: www.istat.it/it/censimenti-permanenti/popolazione-e-abitazioni, www.censimentigiornodopogiorno.it, www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno, #CensimentoPermanentePopolazione, #CensimentiPermanenti e sul sito del Comune di Piacenza www.comune.piacenza.it, nella pagina dedicata al Censimento permanente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.