Quantcast

Attiva la nuova App “LeggerePiace” in collaborazione con il polo bibliotecario

Un’interessante novità viene proposta dalla rete delle biblioteche del Polo bibliotecario piacentino.

È stata infatti rilasciata, anche grazie alla collaborazione con i Sistemi Informativi del Comune di Piacenza, una nuova versione della App “LeggerePiace”, che va a sostituire quella precedente e consentirà agli utenti di accedere ai diversi servizi delle biblioteche aderenti al Polo. Già scaricabile dagli store Android e Apple, si tratta di un aggiornamento automatico, in alcuni casi con richiesta di conferma, che permetterà a coloro che già l’avevano attivata sui propri device (smartphone e tablet) di continuare ad utilizzare l’applicazione con le nuove funzioni. Chi volesse avvalersene per la prima volta dovrà invece chiedere le credenziali rilasciate da qualsiasi biblioteca aderente al Polo piacentino.

“La App “LeggerePiace” – ricorda l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi – è uno strumento pratico e agevole, che contribuisce a rendere sempre più flessibili e accessibili i servizi offerti dal nostro sistema bibliotecario. L’immediatezza delle ricerche e delle comunicazioni è un valore aggiunto, che rende l’attività delle diverse strutture e l’ampiezza del catalogo su cui contare ancor più a misura delle diverse esigenze personali: basti pensare alla funzione Scan, che consente di verificare in tempo reale in quali biblioteche del Polo sia disponibile un determinato volume, semplicemente inquadrandone il codice a barre. Come ogni aggiornamento informatico, anche questo è legato a un miglioramento costante dal punto di vista degli utenti”.

La App “LeggerePiace” permette ad esempio di visualizzare in modo immediato i messaggi personali relativi a prestiti o prenotazioni, verificando di non aver superato i termini di scadenza, nonché di effettuare ricerche nel catalogo potendo selezionare le aree dei libri, film, e-book o libri per ragazzi, ma anche di prenotare posti nelle sale studio e di visualizzare la propria tessera utente tramite codice a barre, che potrà essere utilizzato in tutte le biblioteche dotate di apparecchiature per l’auto-prestito. “Da ricordare – aggiunge il responsabile delle biblioteche comunali Graziano Villaggi – anche la possibilità di porre, tramite la funzione “Chiedi al bibliotecario”, specifiche domande alle biblioteche che hanno attivato il servizio (l’elenco si può consultare direttamente nella App)”.

Sono presenti inoltre, come nella versione web di LeggerePiace ma ottimizzati per la consultazione tramite dispositivo mobile, le news con le iniziative di tutte le biblioteche, le novità sia per adulti sia per ragazzi, i consigli di lettura, le bibliografie realizzate dai bibliotecari e i consigli inseriti dagli utenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.