Quantcast

Banco dei desideri per i bambini della “Luna Stellata”: libri, quaderni e pennarelli per chi è in difficoltà

Vuoi donare un diario, un libro, penne o quaderni ai bambini della “Luna Stellata”? Ne hanno bisogno, la scuola sta per iniziare.

E’ possibile farlo in questo fine settimana al Banco dei Desideri che la Fondazione Mission Bambini allestirà anche a Piacenza, presso la Feltrinelli di piazza Cavalli (come in altre 115 librerie laFeltrinelli presenti in 70 città italiane) dando così seguito ad una grande campagna di solidarietà pensata per scolari e studenti, dai 3 ai 14 anni, che vivono in contesti disagiati e in situazioni familiari complesse dal punto di vista educativo ed economico, bambini e ragazzini che, ancor più in questo anno segnato dalla pandemia, hanno sofferto della mancanza di materiale scolastico adeguato per seguire in maniera costante le lezioni online ma anche in presenza e che ora desiderano tornare a scuola e condividere con i propri compagni quei momenti di socialità che tanto sono mancati.

“E’ il terzo anno consecutivo – spiega Alessandro Monti, direttore business Librerie Feltrinelli – che aderiamo al Banco dei Desideri, un’iniziativa che ribadisce il valore dei libri per la formazione delle nuove generazioni, e che è capace di fare doppiamente bene: alla persona a cui è indirizzato il regalo e alla causa sostenuta da Mission Bambini, impegnata da oltre 10 anni nello sviluppo di servizi alla prima infanzia altamente inclusivi e accessibili. Senza dimenticare che il dono rende felice anche chi lo fa”. Fondazione Mission Bambini nasce nel 2000 su iniziativa dell’imprenditore e ingegnere Goffredo Modena, con l’obiettivo di sostenere l’infanzia in difficoltà in Italia e nei Paesi più poveri, “perché i bambini sono il futuro del mondo”. In 21 anni di attività ha aiutato 1,4 milioni di bambini, grazie a oltre 1.800 progetti in Italia e in altri 74 Paesi del mondo. Per quanto riguarda il nostro Paese l’impegno per il prossimo futuro è di concentrarsi principalmente nell’ambito educazione, per contrastare la crescente povertà educativa offrendo ai bambini più fragili opportunità di formazione di qualità fin dai primi anni di vita. Solo nello scorso anno sono stati raccolti oltre 10mila prodotti scolastici per un valore di circa 45mila euro.

Due le giornate interessate dall’iniziativa che coinvolge anche la piacentina casa “Luna Stellata”, sabato 11 e domenica 12 settembre: come avviene per la normale spesa solidale che viene raccolta fuori da supermercati, così, in queste due date (mattina e pomeriggio) oltre a fare acquisti in libreria, contemporaneamente, sarà possibile comprare libri (tra cui anche atlanti e dizionari), giochi educativi e vari prodotti di cartoleria da donare ai bambini che, per quel che riguarda la nostra città, abitano nella comunità dell’associazione “La Ricerca” dove le loro madri stanno compiendo un percorso riabilitativo.

Per avere maggiori informazioni al Banco dei Desideri sarà possibile rivolgersi anche ad alcuni volontari dell’associazione “PaCe” (Persona al Centro) che operano nelle strutture terapeutiche della storica onlus fondata da don Giorgio Bosini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.