Quantcast

“Domande Buoni Spesa solo per chi è in possesso anche di Isee corrente”

Più informazioni su

L’assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Piacenza precisa che è possibile presentare domanda per accedere al nuovo bando “Buoni Spesa – emergenza covid-19”, aperto da ieri, solo se si è in possesso anche dell’Isee corrente anno 2021 in corso di validità alla data di presentazione della richiesta di contributo, inferiore a 7.500 euro. Si ricorda che l’Isee corrente viene rilasciato in determinate condizioni reddituali a chi è già in possesso dell’Isee ordinario 2021.

“Per evitare che l’erogazione dei buoni spesa sia riferita a condizioni reddituali non più attuali – evidenzia l’assessore ai Servizi Sociali, Federica Sgorbati – si è introdotto come criterio di accesso anche l’Isee corrente che, partendo da un Isee in corso di validità (quindi Isee 2021) aggiorna i dati reddituali agli ultimi 12 mesi, laddove si sia riscontrata una variazione della situazione lavorativa o un’interruzione dei trattamenti previdenziali, assistenziali e indennitari non rientranti nel reddito complessivo (dichiarato ai fini Irpef) per uno o più componenti il nucleo familiare”. L’amministrazione comunale segnala che le domande sprovviste di Isee corrente e di Isee ordinario non verranno accettate: qualora anche solo una delle due attestazioni Isee risultasse mancante, la domanda sarà esclusa da contributo. Chi avesse già presentato domanda in mancanza di Isee corrente potrà richiedere l’annullamento della pratica inviando una mail all’ufficio Protocollo generale (protocollo.generale@cert.comune.piacenza.it) indicando: nome, cognome e numero di protocollo (ricevuto mediante e-mail a conclusione dell’invio della domanda) e chiedendo l’annullamento.

Si precisa, infine, che è ammessa una sola domanda per nucleo familiare e che non è possibile accedere al contributo economico se si ha già usufruito della misura dei Buoni spesa nel corso dell’anno 2021. È possibile presentare domanda per il “Buono spesa – emergenza da covid-19” fino alle ore 13 di venerdì 29 ottobre tramite compilazione di un form online pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Piacenza al quale è possibile accedere con le credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale). Saranno accolte le richieste che rispettano i requisiti reddituali richiesti, fino all’esaurimento dei fondi disponibili.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.