Quantcast

Elezioni Consorzio: 20 seggi alla lista “Per la bonifica”, 3 a “Giustizia e trasparenza”

Elezioni del Consorzio di Bonifica, i risultati dopo lo spoglio delle 4 sezioni di voto indicano che la lista “Per la bonifica e per il territorio piacentino” ha ottenuto 20 seggi, mentre la lista “Giustizia e trasparenza” ha ottenuto 3 seggi.

Le operazioni per il rinnovo degli organi amministrativi per il quinquennio 2021-2026, iniziate nella mattinata di ieri domenica 26 settembre, sono terminate alle 14 di oggi, lunedì 27 settembre – fa sapere il Consorzio di Bonifica -. Gli elettori hanno potuto votare presso i seggi dislocati nei comuni di Piacenza, Borgonovo Val Tidone, Fiorenzuola D’Arda, Bettola, Bobbio, Vernasca e Podenzano. Due le liste, da una parte la lista “Per la bonifica e per il territorio piacentino” che riunisce le associazioni: Coldiretti, Cia, Cna, Confagricoltura, Confapi, Confcommercio, Confcooperative, Confedilizia, Confesercenti, Confindustria, Legacoop Emilia Ovest, Libera Artigiani e Upa Federimpresa. Dall’altra parte la lista “Giustizia e trasparenza” promossa da Legambiente e dall’associazione “Amici del Nure”. Il numero di voti espressi è di 4.371 di cui 4.160 voti validi, 65 schede bianche e 146 schede nulle. I risultati saranno convalidati definitivamente del Comitato Amministrativo visti anche gli eventuali reclami.

I RISULTATI – A seguito dei primi conteggi effettuati, considerando anche i premi di maggioranza sono disponibili le seguenti risultanze. Nella sezione 1 a fronte di 2.119 voti espressi, la lista “Per la bonifica e per il territorio piacentino” ha ricevuto 1.358 voti validi, aggiudicandosi 3 seggi. La lista “Giustizia e trasparenza” ha totalizzato 668 voti aggiudicandosi 1 seggio. Nella sezione 2 a fronte di 1.766 voti espressi, la lista “Per la bonifica e per il territorio piacentino” ha ricevuto 1.196 voti validi, aggiudicandosi 5 seggi. La lista “Giustizia e trasparenza” ha totalizzato 503 voti aggiudicandosi 2 seggi. Nella sezione 3 a fronte di 390 voti espressi, la lista “Per la bonifica e per il territorio piacentino” ha ricevuto 345 voti validi, aggiudicandosi 6 seggi. La lista “Giustizia e trasparenza” non era presente. Nella sezione 4 a fronte di 96 voti espressi, la lista “Per la bonifica e per il territorio piacentino” ha ricevuto 90 voti, aggiudicandosi 6 seggi. La lista “Giustizia e trasparenza” non era presente.

CONFEDILIZIA “NUOVO CORSO DEL CONSORZIO DI BONIFICA” – La Confedilizia con una nota esprime “viva soddisfazione” per la partecipazione dei contribuenti alle votazioni per l’elezione del nuovo Consiglio del Consorzio di bonifica sottolineando “con favore l’elezione dei propri esponenti in seno all’organo amministrativo consortile”. “La nuova posizione assunta da Confedilizia – si legge – e gli inviti al voto dalla stessa rivolti ai propri iscritti ha determinato che i voti espressi siano quadruplicati rispetto alle volte scorse così rappresentando una partecipazione che, sia pure ancora insufficiente, rappresenta già di per sé, fisicamente, un nuovo corso del Consorzio e ci auguriamo possa presto e gradualmente realizzarsi, secondo gli accordi intervenuti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da roberto maffi

    In pratica le 2 sezioni della provincia, quelle dove si vota di meno, con 400 voti hanno determinato 12 seggi. Le due più importanti, con quasi 3800 voti hanno determinato 11 seggi, di cui 3 a favore della seconda lista. Direi che sia uno dei nodi da affrontare. Comunque più di 1100 voti su 4158 per una lista presentata all’ultimo momento, Giustizia e Trasparenza (speriamo…) direi che sia più che buono. Inoltre ora vi saranno persone nuove a controllare. Era ora! Comunque la prima bonifica da fare sarebbe quella dell’ingresso alla sede centrale del Consorzio in Strada Val Nure, con tanto di buche e sconnessioni varie, trasformate in acquitrino dalla prima pioggia autunnale.