Quantcast

­Emilia Romagna: il trend positivo del residenziale

Risalgono le performance del mercato immobiliare dell’Emilia Romagna nel primo trimestre dell’anno: il trend positivo descrive la tendenza generalizzata sull’intero territorio nazionale, in cui si assiste ad un vero e proprio rimbalzo per i volumi di compravendita del settore residenziale.

Secondo i dati rilevati dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, infatti nel primo trimestre del 2021 sono oltre 45.000 in più le abitazioni scambiate, pari ad un +38,6% di variazione tendenziale rispetto al primo trimestre 2020.

Le unità scambiate restano superiori anche a quelle del primo trimestre del 2019, quando erano 139.000, rispetto alle quali si registra un +17%, con un totale di 24.000 unità in più.

Per quanto riguarda i prezzi, l’approfondimento per la categoria residenziale presentato dal gruppo RE/MAX nel Data Hub relativo al 2020 e al primo trimestre 2021 illustra perfettamente il trend, evidenziando l’andamento dei prezzi per aree geografiche.

Basandosi sulle macroregioni definite dall’Istat, ossia Nord, Centro e Sud Italia e le Isole, il report condiviso dal gruppo immobiliare mostra come i prezzi di vendita delle case abbiano conosciuto una ripresa nei mesi estivi: in particolare in riferimento allo scorso anno si parla di un calo dei prezzi avvenuto tra agosto e settembre, prolungatosi fino ad ottobre compreso, ma fortunatamente tutte le macro regioni hanno conosciuto una solida risalita a fine autunno ed inizio inverno.

Il volume complessivo delle compravendite in Italia nel primo semestre di quest’anno si attesta intorno ai 1,7 miliardi di euro, un vero record per il settore oltre che un’opportunità unica per chi intende diventare broker immobiliare. L’andamento del mercato fotografato dai rendimenti registrati nello scorso anno e agli inizi del 2021, infatti, è quello di una costante innovazione, che offre potenzialità e strumenti utili per il franchising immobiliare e per investimenti di successo nel settore, soprattutto per chi ha in mente di aprire un’agenzia immobiliare.

Sviluppi che interessano anche aree greenfield in zone finora considerate secondarie: i nuovi standard e i costi per le costruzioni logistiche richiedono flessibilità operativa per gestire diverse tipologie di clienti e merci.

Già nell’ultimo trimestre del 2020 si era manifestata una graduale ripresa del mercato immobiliare in Emilia Romagna, soprattutto per quanto riguarda i volumi di compravendita del segmento residenziale. I dati dell’OMI hanno visto in particolar modo Bologna, con il 25%, in cima alla classifica sul numero delle transazioni registrate su scala regionale.

Un quadro confermato anche per il primo trimestre 2021 sulle compravendite: tra le otto principali città italiane prese in esame, Bologna fa registrare un tasso di crescita del 14,9%.

I dati riportati sul numero di unità compravendute (NTN) per classi di superficie evidenziano infatti che dopo una fase di rallentamento ed una svolta in negativo nei primi due trimestri del 2020, si è verificata una ripida risalita dei valori degli scambi.

Acquisti in Emilia Romagna: i dati sulla crescita degli scambi

Facendo anche riferimento al Data Hub di RE/MAX si evidenzia inoltre per la città di Bologna non solo un aumento della domanda di acquisto, con un incremento delle metrature per gli appartamenti venduti in provincia, ma anche un incremento dei prezzi di vendita per la categoria residenziale, con una variazione dell’ +11,5% tra il 2020 e il 2021.

“L’andamento delle transazioni residenziali – spiega RE/MAX nell’outlook 2021 per il mercato immobiliare residenziale – sarà influenzato dalla crescita economica. Ulteriori fattori da non dimenticare, saranno il risparmio delle famiglie, l’andamento dei tassi di interesse e il livello di occupazione.“

Al momento, considerando queste variabili, il 2021 mostrerà una risalita graduale che andrà a rafforzarsi a partire dal 2022, anno in cui si spera in una totale ripresa del settore immobiliare ed economico.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.