Quantcast

I profughi afghani di San Polo ricollocati in regione, a Piacenza altri trenta rifugiati

E’ finita la quarantena dei profughi afghani ospitati nel centro dell’Aeronautica Militare di San Polo. A due settimane esatte da loro arrivo, martedì 24 agosto, nella giornata odierna sono stati sottoposti all’ultimo tampone di verifica delle condizioni di salute. In base all’esito del test si potrà comprendere se potranno lasciare il complesso che li ha accolti. Lo ha specificato il direttore generale dell’Ausl di Piacenza Luca Baldino.

Una prima famiglia – da quanto si è appreso – è già stata spostata. In caso di tampone negativo – fa sapere la Prefettura -, anche le restanti 69 persone, che potranno anche sottoporsi al vaccino anti-Covid, saranno ricollocate in altre province della nostra regione, sempre preservando l’unità delle famiglie. Nel piacentino sono intanto arrivati altri 30 rifugiati, che hanno già completato il periodo di quarantena: sei sono stati collocati a Piacenza, altri 24 (tra cui una decina di minori), arrivati da Modena e facenti parte di due nuclei famigliari, a Calendasco, ospitati presso l’ostello.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.