Quantcast

Riduzione dei canoni per attività in aree o edifici comunali, ok della giunta

Nelle scorse settimane la Giunta Barbieri ha approvato la Delibera di riduzione percentuale dei canoni di locazione-concessione dovuti per l’anno 2021 al Comune di Piacenza da parte di operatori economici (conduttori, concessionari), associazioni no profit che esercitano attività produttive in aree o edifici di proprietà del Comune medesimo e che, in periodo emergenziale, hanno subito una perdita d’esercizio a causa della chiusura temporanea dell’attività.

Nello specifico, il provvedimento interessa: le associazioni no profit, quali enti non commerciali che perseguono un fine di natura ideale, solidale o di utilità sociale senza scopo di lucro con un esenzione totale sul canone dovuto; gli operatori economici (concessionari) che svolgono attività commerciali con riduzione percentuale del canone dovuto commisurata alla percentuale di decremento degli introiti derivanti dall’esercizio di attività e fino a una soglia massima del 50%; operatori economici (concessionari) specificatamente dedicati alla gestione di aree a parcheggio (con esclusione dei project in corso) con possibilità di rateizzazione del canone 2021. “E’ un ulteriore provvedimento a sostegno delle attività economiche che sono state penalizzate dall’emergenza sanitaria – sottolinea l’Assessore all’Urbanistica Erika Opizzi – In questo caso, interveniamo nei confronti di quegli operatori commerciali che sono insediati in aree o edifici di proprietà dell’Ente attraverso l’introduzione di un’agevolazione, sottoforma di sconto o rateizzazione dei canoni dovuti per l’anno in corso, con l’obiettivo di sostenerne la ripartenza e con essa quella del nostro tessuto socio-economico”.

Al fine dell’applicazione delle misure agevolative, a far data dal mese di luglio 2021 e fino alla conclusione dell’emergenza Covid per l’anno 2021, saranno valutati i seguenti criteri: le associazioni no profit saranno tenute alla rendicontazione circa l’utilizzo delle somme non versate per finalità a carattere sociale; gli operatori commerciali dovranno dimostrare l’effettiva perdita di esercizio, presentando idonea documentazione, in rapporto all’esercizio 2019/2020. Per i concessionari di aree a parcheggio è stata valutata la possibilità di rateizzazione in considerazione non della chiusura effettiva dell’attività, ma della diminuzione dell’utenza nel periodo di lockdown. La riduzione e la rateizzazione sarà concessa solo ai locatari che siano in regola con i pagamenti dei canoni pregressi o li regolarizzino prima dell’accesso all’agevolazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.