Quantcast

Spese aggiuntive per lo sport, 15mila euro per Valluretta Soccer e Us Gragnano

La nota stampa

Le società di calcio operanti a Gragnano Trebbiense hanno svolto un lavoro importante durante il periodo della pandemia. Costrette all’inattività quando il territorio era relegato nella zona rossa, non hanno mai smesso di accogliere i ragazzi nel resto del tempo, sobbarcandosi spese aggiuntive e sostenendo significativi sforzi organizzativi per assicurare il rispetto delle norme anti-covid. Per questo l’Amministrazione Comunale ha deciso di assegnare parte delle risorse ottenute dal Ministero alla Valluretta Soccer e all’U.S. Gragnano. L’elargizione del contributo, pari a 7.500 euro per ciascuna società, è stato ufficializzato in un recente incontro in Municipio, al quale hanno partecipato i rappresentanti delle società: Osvaldo Bruschi presidente Val Luretta Soccer, Pamela Rovescala, Davide Fava, Andrea Zangrandi (rispettivamente segretaria, tesoriere e direttore sportivo) dell’U. S. Gragnano.

Il Covid, come è noto, ha costretto a spese aggiuntive per le operazioni di sanificazione di tutte le strutture. Inoltre, la normativa ha imposto distanziamento e l’obbligo di costituire più gruppi di gioco con un minore e ridotto numero di componenti ciascuno: tutto ciò si è tradotto nella necessità di molteplici aperture degli impianti e quindi in maggiori costi di gestione. Per i bambini che hanno contratto il Covid, ai fini del rientro in squadra, sono stati imposte visite mediche più approfondite e costose, mentre la Val Luretta ha installato un nuovo defibrillatore. “Con questo contributo l’Amministrazione Comunale intende esprimere il proprio apprezzamento per lo sforzo sostenuto dalle società calcistiche in tempi molto difficili – ha detto il sindaco Patrizia Calza, insieme al vice Marco Caviati – quando gli impianti sportivi hanno consentito di accogliere i nostri ragazzi offrendo loro l’opportunità di svolgere attività motoria all’aperto assolutamente utili e necessarie per la tutela della salute”.

I rappresentanti delle società hanno ringraziato il Comune assicurando la continuità del loro impegno. “Le varie attività sono già ripartite – hanno commentato – nel rispetto delle note regole precauzionali quali il distanziamento a cui si è aggiunto ora l’introduzione del green pass”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.