Quantcast

“Tempi certi per la riapertura h24 del pronto soccorso dell’ospedale di Castello”

“Regione e Ausl indichino una data certa entro cui il Pronto Soccorso dell’ospedale di Castelsangiovanni possa, come promesso, tornare ad essere operativo 24 ore al giorno”.

Lo chiede la consigliera regionale piacentina della Lega, Valentina Stragliati, dopo che a una sua interpellanza del mese di luglio  l’assessore regionale Raffaele Donini aveva indicato “entro la fine dell’estate” come il periodo in cui la struttura della Val Tidone avrebbe riaperto il Pronto Soccorso h24. “Ancora oggi – accusa Stragliati – non si hanno tempistiche certe, nè se le promesse fatte verranno rispettate. Ma le risposte alle interrogazioni regionali sono una cosa seria. Gli abitanti della Valtidone ormai da un anno e mezzo sono alle prese con pesanti disagi per la chiusura notturna del Pronto Soccorso e di conseguenza con tempistiche dilatate di intervento sanitario, dal momento che i pazienti devono essere trasportati presso l’ospedale di Piacenza”.

“I dati  della Regione relativi alle tempistiche di intervento dei mezzi di soccorso intervenuti in Val Tidone tra il novembre 2020 e il giugno di quest’anno sono allarmanti – evidenzia Stragliati -: in media per arrivare in ospedale a Piacenza, nonostante la dedizione e l’impegno degli operatori del pronto intervento,  le ambulanze hanno impiegato 43 minuti da Nibbiano, 34 dall’Alta Val Tidone e 25 da Castelsangiovanni. L’Ausl non ha dato ancora indicazioni certe sui tempi, ma i cittadini hanno il diritto di vedere mantenute le promesse fatte dalla Giunta regionale anche per quanto riguarda i lavori previsti per la nuova struttura, in area ospedaliera, per il Pronto Soccorso”.

“Non basta annunciare i necessari finanziamenti, ma vanno anche sbloccati i cantieri” – ha concluso Stragliati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.