Quantcast

“Aperto a Rivergaro il bando per il premio allo studio”

“È finalmente disponibile la modulistica utile per l’assegnazione del Premio allo studio, il riconoscimento rivolto agli studenti e alle studentesse rivergaresi. Iniziativa del gruppo di opposizione, accolta dalla Maggioranza nell’aprile scorso”. Lo annuncia il gruppo di minoranza “Noi per Rivergaro”. Entro le ore 12 del 31 ottobre sarà possibile presentare la domanda per ricevere il premio. Gli studenti di medie e superiori diplomati rispettivamente con 10 e 97/100 potranno ricevere 200 euro. Invece ai laureati con almeno 105/110 spetteranno 300 euro. La documentazione è disponibile sul sito web del Comune di Rivergaro, nella sezione “Servizi sociali”.

“La nostra proposta – dichiara il Consigliere Michele Maschi (Fratelli d’Italia) – si è ispirata ai principi della Costituzione Italiana: l’incentivazione allo studio rappresenta un tangibile segno di civiltà, oltre che un investimento doveroso nei confronti delle future generazioni;  un riconoscimento morale ed economico ai ragazzi e ragazze che conseguono alti risultati nella scuola, rappresenta in maniera tangibile i concetti di meritocrazia, di impegno e di importanza dell’occupazione; inoltre valorizza le risorse intellettuali del territorio. Questo Premio da il giusto riconoscimento all’impegno dei giovani, che appartengono ad una delle categorie maggiormente coinvolte dall’impatto sociale che la pandemia ha causato negli ultimi due anni. Le Istituzioni della Repubblica Italiana devono adottare la diligenza del buon padre di famiglia per dimostrare la propria presenza ai giovani.”

I lavori per la definizione del Premio sono stati portati a termine dai consiglieri Corinna Poggi, Ivano Zangrandi e Michele Maschi. Il responsabile del bando è la dr.ssa Grisleri dell’ufficio Servizi Sociali del Comune di Rivergaro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.