Quantcast

“Austrada A1, fondamentale la quarta corsia tra Piacenza e Modena”

“In attesa che a Piacenza si attui anche il progetto del polo del ferro, riteniamo quindi che la quarta corsia autostradale sia fondamentale”.

E’ la posizione di Michele Vaghini, Segretario Generale Cisl Parma Piacenza, che commenta le parole dell’assessore Andrea Corsini sul potenziamento del tratto dell’autostrada A1 tra Piacenza e Modena. “La quarta corsia sembra così finalmente essere diventata un’opera ritenuta realmente prioritaria – afferma Vaghini – e così deve essere, perchè in una situazione attuale che vede 772 morti sul lavoro da inizio anno, alcuni dei quali anche nel settore del trasporto merci, non possiamo rassegnarci a lutti e incidenti, oltre che ai disagi dovuti a code e rallentamenti molto frequenti. Come Cisl di Parma e Piacenza non smetteremo di monitorare la situazione per quanto riguarda la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini che si servono di questa fondamentale arteria di traffico.  Questo anche in previsione del probabile aumento della logistica nel nostro territorio e dell’importanza di far viaggiare merci e persone il più rapidamente possibile”.

“Speriamo – conclude – che l’iter delle procedure burocratiche, proceda nella maniera più snella possibile, per dare il via ai lavori che ovviamente dovranno svolgersi in sicurezza, cercando di ridurre al massimo la tempistica di costruzione ed evitando nel limite del possibile le criticità legate al traffico, come si sono verificate nei pressi del raccordo con la a15 che hanno provocato parecchi problemi agli automobilisti ed agli autotrasportatori”. Lo scorso giugno una serie di incidenti avevano portato lo stesso Vaghini, insieme a Salvatore Buono, Segretario Fit Cisl, a sottolineare “lo stillicidio di lutti a causa dell’emergenza sicurezza nella nostra provincia”, indicando come “famigerato” quel tratto di autostrada.

RANCAN (LEGA) “REGIONE RIPROPONE NOSTRA PROPOSTA CHE PRIMA AVEVA BOCCIATO” – “Che sia la volta buona per la realizzazione della quarta corsia dell’Autosole fra Piacenza e Modena? Viene da chiederselo alla luce del controverso atteggiamo della giunta Bonaccini, che oggi definisce “fondamentale” quella quarta corsia che come Lega avevamo proposto di realizzare attraverso un emendamento in sede di bilancio ma che, alla resa dei conti, la maggioranza Pd ci bocciò in consiglio. Ora non resta che aspettare che ai proclami seguano i fatti”. Così il capogruppo della Lega Er, il piacentino Matteo Rancan, alla notizia della richiesta che l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità, Andrea Corsini, ha indirizzato al ministro delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini.

“L’ampliamento della carreggiata autostradale che collega Piacenza alle altre province dell’Emilia “è un’opera che rivendichiamo da tempo in quanto fondamentale per rivitalizzare economicamente un’area della regione strategica, essendo Piacenza snodo fondamentale tra Emilia-Romagna e regioni limitrofe – aggiunge il capogruppo leghista -. L’ampliamento delle carreggiate sull’Autostrada del Sole, incrementerà significativamente anche l’attrattività insediativa delle aree industriali e diventerà un elemento portante di un sistema infrastrutturale dotato di forti interconnessioni tra strada, ferrovia e rete navigabile. L’opera inoltre produrrà una diminuzione dell’inquinamento urbano, convogliando in autostrada il traffico pesante e diminuendo i tempi di percorrenza e l’incidentalità” – conclude Rancan.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.