Quantcast

L’analisi del voto – Rancan (Lega): “Nostri cinque sindaci”

I commenti del dopo voto alle elezioni comunali sono al centro di alcuni interventi delle forze politiche locali. Se il segretario provinciale del Pd Silvio Bisotti sottolinea l’affermazione di liste di centrosinistra, in particolare quella di Borgonovo guidata da Monica Patelli, il consigliere regionale della Lega Matteo Rancan guarda ai numeri: su otto candidati sindaci, cinque sono riconducibili al centrodestra contro tre del centrosinistra.

RANCAN (LEGA ER): “A PIACENZA IL CENTRODESTRA VINCE 5 A 3: PRONTI A GOVERNARE E A PRENDERCI LA REGIONE” – “Il risultato di questa tornata elettorale parla chiaro: a Piacenza è finita 5-3 per il centrodestra. Questo significa che la Lega ed il centrodestra unito si confermano una forza di governo capace, credibile e che fa il bene dei cittadini, che altrimenti nelle urne si sarebbero espressi diversamente”. Così il capogruppo piacentino della Lega Er, Matteo Rancan, commenta l’esito del voto nella sua provincia. “I cittadini ci hanno dato la loro fiducia e noi siamo pronti a lavorare e a fare il meglio per il nostro territorio, come del resto facciamo da sempre. Certo, un 5-3 è un risultato che non solo ci riempie di soddisfazione e orgoglio ma ci dà anche la consapevolezza che proprio da qui, da Piacenza, riparte la corsa della Lega e del centrodestra per la conquista dell’intera regione Emilia-Romagna” sottolinea.

“Da queste elezioni amministrative è emerso ancora una volta un insegnamento: i cittadini sono più concreti e hanno più buon senso di certa politica: loro chiedono programmi seri, soluzioni ai loro problemi e non polemiche sterili, di mera matrice ideologica, e lontane dai problemi reali del quotidiano” aggiunge Rancan, che poi commenta il risultato ottenuto dal centrodestra nel suo comune, Cortemaggiore: “Anche qui celebriamo una vittoria e un risultato importante, dal quale è emerso che a vincere sono le persone perbene e capaci, che sono più forti delle polemiche che tendono a deridere i candidati degli altri schieramenti, più forti delle vignette che più che sarcastiche hanno dimostrato di essere di pessimo gusto. Anche a Cortemaggiore – conclude il capogruppo piacentino – siamo pronti a fare la nostra parte, e, come sempre, la Lega sarà al fianco di tutti gli amministratori: sicuramente lavoreremo insieme per il bene di tutti i nostri cittadini, che si meritano un governo del territorio serio, concreto e capace”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.