Quantcast

Cinema e teatri al 100% “Finalmente torniamo a vedere la luce”

Dopo un lungo periodo di difficoltà, a Piacenza le nuove misure governative annunciate in vigore dalla prossima settimana – che allargano gli accessi ad attività culturali, sportive e ricreative – hanno immediatamente fatto tornare il sorriso a molti lavoratori. In primis a quelli legati al mondo dello spettacolo, tra i più colpiti dalla pandemia.

MUNICIPALE, FERRARI “PRONTI A LANCIARE LA CAMPAGNA ABBONAMENTI” – “Credo sia un positivo segnale di ritorno alla normalità, una buona notizia anche per il turismo teatrale e della città – commenta Cristina Ferrari, direttore artistico della Fondazione Teatri di Piacenza -. Appena sarà possibile, siamo pronti finalmente a lanciare la campagna abbonamenti per la seconda parte della stagione al Municipale, che si protrarrà fino ad ottobre 2022. Come noto, data la situazione di incertezza, avevamo deciso di congelarla fino a dicembre 2021, ma da gennaio, una volta presentata la programmazione che a breve passerà al vaglio del consiglio d’amministrazione, siamo pronti a ripartire”. Intanto, da questo 22 ottobre i 1121 posti del Municipale potranno tornare ad essere completamente gremiti. Una data doppiamente importante, perché coincide anche con la prima produzione di Opera lirica col pubblico in presenza dall’inizio della pandemia. “A segnare questo atteso ritorno – spiega Ferrari – sarà “Norma” di Vincenzo Bellini”.

In questi mesi di chiusure e restrizioni, il Municipale ha cercato di stare vicino al proprio pubblico sfruttando le possibilità offerte dalla rete. “Lo streaming è stato il nostro cavallo di battaglia in tempo di covid – evidenzia Ferrari -. Un qualcosa che anche con i teatri a piena capienza continueremo a proporre, in particolare nell’ambito del progetto regionale che stabilisce che ogni teatro dell’Emilia Romagna trasmetta un titolo d’Opera all’anno. Del resto, quando a maggio abbiamo riaperto in presenza con il Requiem diretto da Placido Domingo, avevamo mantenuto anche la diretta streaming che ha permesso a più di 20mila persone da tutto il mondo di assistere allo spettacolo in omaggio alle vittime del covid”.

“LA GENTE HA VOGLIA DI TORNARE AL CINEMA” – Dall’11 ottobre torneranno a riempirsi anche i cinema. “Finalmente si torna a vedere la luce – afferma Enrico Leonardi del Multisala Corso -. Nelle scorse settimane siamo stati costretti a lasciare persone fuori dalla sala perché la capienza massima era già stata raggiunta: significa che la gente ha sempre più voglia di uscire ed andare al cinema. Con le nuove misure potremmo tornare a riempire i 225 posti della sala attualmente utilizzata, ed in futuro, se la situazione si manterrà stabile, siamo pronti anche a far tornare in funzione l’altra sala più grande di cui disponiamo, in questi mesi rimasta inattiva. Un altro elemento positivo per noi – aggiunge – è che le persone potranno di nuovo scegliere senza vincoli i propri posti a sedere: la pre-assegnazione, soprattutto per un cinema come il nostro che fa della libera scelta il proprio punto di forza, devo dire che non è piaciuta troppo ai clienti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.