Quantcast

Con la serra in casa e le piante nel bosco, arrestato per spaccio di “maria”

Il 29 ottobre i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda hanno arrestato un 39enne, gestore di un agriturismo di Morfasso, per detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, impegnati nei giorni scorsi in una serie di servizi e controlli disposti in materia di contrasto all’ uso e allo spaccio di droga, avevano individuato in una zona boschiva alcune piante di marijuana. Dopo alcuni giorni di costanti servizi di osservazione, hanno sorpreso e fermato il 39enne mentre non molto distante dalla sua attività commerciale era intento a coltivare due piante di marijuana.

Nella casa dell’uomo, dopo un’accurata perquisizione, i carabinieri di Fiorenzuola hanno trovato occultati e suddivisi in diverse scatole di cartone e confezioni di cellophane 715 grammi di marijuana, altre due piante della stessa specie, in fase di essiccazione, materiale idoneo al confezionamento per la successiva vendita in dosi della droga e una piccola serra attrezzata e funzionante con 33 piccole piante di cannabis indica in coltura e prive di infiorescenze. Tutto il materiale rinvenuto, la piccola serra, le piante e lo stupefacente sono stati posti sotto sequestro. L’uomo condotto in caserma, terminate le formalità di rito, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza. E’ previsto il rito direttissimo dinanzi al Tribunale di Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.