Quantcast

Conad Alsenese ingrana tardi: all’esordio sorride la Csi Clai Imola

Più informazioni su

Debutto stagionale amaro per la Conad Alsenese, che lascia l’intera posta in palio alla Csi Clai Imola nella prima giornata del campionato di serie B1 femminile (girone D). Davanti al pubblico di Alseno, riabbracciato dopo le più stringenti normative anti-Covid 19, la formazione allenata da Enrico Mazzola non è riuscita a fermare le romagnole, che si sono imposte 3-1. In particolare, le gialloblù piacentine hanno pagato una prima metà gara opaca, salvo poi firmare una veemente reazione nel terzo set (25-16) e ingaggiare, con una ritrovata fiducia, un braccio di ferro nella quarta frazione, giocata punto a punto seppur sempre in rincorsa, non trovando il guizzo decisivo per agguantare il tie break.

Nel complesso, se da un lato la tenacia è un fattore molto prezioso in un campionato che si preannuncia equilibrato, dall’altro per la Conad resta l’amaro in bocca per non essere riuscita a mettere sul rettangolo di gioco la pallavolo che è nelle proprie corde. Sabato nuovo appuntamento casalingo alle 21, quando arriveranno le modenesi dell’Emilbronzo 2000 Montale.

LA PARTITA – La Conad Alsenese scende in campo con Romanin in palleggio, Gobbi opposta, Cornelli e Tosi in banda, Diomede e Guccione centrali e Toffanin libero. Imola risponde inizialmente con la diagonale Cavalli in palleggio, Gherardi opposto, Ferrari-Folli asse di posto quattro, Rizzi e Migliorini al centro e Pelloni libero. Imola parte subito forte al servizio, fondamentale dove le locali faticano a ingranare, e così si porta avanti 5-8. Alseno prova a reagire e trova la parità a quota 13, ma subito arriva un break ospite (14-17) che convince coach Mazzola a fermare il gioco. Dentro Lago per Tosi, poi è l’ace di Cornelli è un lampo piacentino (19-21), ma Imola fa buona guardia e con un muro vola verso il 21-25.

Conad Alsenese 2021

Nella seconda frazione, le imolesi partono di slancio (1-5), con la Conad che cercare di reagire e riesce ad annullare il gap a quota 11 con Tosi, autrice di muro e contrattacco. Ghiselli ferma il gioco, poi sul 15-16 Imola mete la freccia, piazzando un break pesante verso il 20-25 e il conseguente 2-0 ospite. Messa alle corde, la Conad reagisce nel terzo set, “spaccato” in due dal turno in battuta di Cornelli (dal 11-6 al 16-6) prima dell’agevole 25-16 che ha riaperto l’incontro. La quarta frazione vede Imola sempre avanti di qualche lunghezza e la formazione di Mazzola capace di lottar strenuamente per rimanere in carreggiata. Un aggancio, quello gialloblù, a più riprese inseguito, arrivato a quota 19, ma l’immediato minibreak avversario viene mantenuto fino alla fine: 23-25 e 1-3.

LE DICHIARAZIONI POST PARTITA:

Enrico Mazzola (tecnico Conad Alsenese): “C’è il rammarico di non essere riusciti a mettere in campo le cose che normalmente riusciamo a fare in allenamento e che abbiamo mostrato nei test. Ad eccezione del terzo set, siamo stati attanagliati dalla tensione e dalla paura di sbagliare. Peccato, avevamo fatto passi avanti in diversi fondamentali e invece abbiamo commesso diversi errori che non sono relativi all’avversario. Quando siamo riusciti a esprimerci bene nel terzo set i risultati si sono visti, aumentando il rendimento nel primo tocco tra battuta e ricezione”.

CONAD ALSENESE-CSI CLAI IMOLA 1-3

(21-25, 20-25, 25-16, 23-25)

CONAD ALSENESE: Cornelli 10, Diomede 7, Gobbi 14, Tosi 13, Guccione 8, Romanin, Toffanin (L), Fava, Lago, Cricchini 1, Zagni. N.e.: Sesenna. All.: Mazzola

CSI CLAI IMOLA: Ferrari 3, Migliorini 5, Gherardi 14, Folli 10, Rizzo 15, Cavalli 2, Pelloni (L), Taiani 2, Bugighnoli 8. N.e.: Pedrazzi, Telarini (L), Melandri. All.: Ghiselli

ARBITRI: Cavalera e Scognamiglio

Nelle foto di Alessandro Soragna, la Conad Alsenese nell’esordio casalingo contro la Csi Clai Imola

Ufficio stampa Pallavolo Alsenese

Luca Ziliani

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.