Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cooperazione

Coop Alleanza 3.0 rilancia la petizione contro l’Iva sugli assorbenti “Stop tampon tax”

Più informazioni su

STOP TAMPON TAX: LA COOPERATIVA RILANCIA LA PETIZIONE DI “ONDE ROSA” PER ABBASSARE L’IVA SUGLI ASSORBENTI

L’iniziativa fa parte della campagna “Close the gap – Riduciamo le differenze”.

Nell’ambito della campagna di Coop sulla parità di genere e inclusione “Close the Gap – Riduciamo le differenze”, Coop Alleanza 3.0 mette la parità di genere anche nel carrello rilanciando “Stop Tampon Tax! Il ciclo non è un lusso” la petizione promossa dal collettivo di giovani donne “Onde Rosa” sulla piattaforma Change.org per abbassare l’Iva sugli assorbenti, portandola al 4%.

Nei punti vendita di Coop Alleanza 3.0 del 21 ottobre al 31 ottobre, il rilancio della campagna “Close the Gap” prevede infatti il taglio del prezzo di vendita su tutti gli assorbenti femminili Coop, così da simulare il passaggio dell’Iva dal 22% attuale al 4%, come la petizione chiede.

Coop Alleanza 3.0 rinnova il sostegno all’iniziativa che, coinvolgendo soci e consumatori, può essere in grado di fare una grande differenza mettendo a disposizione i propri punti vendita come altrettanti luoghi in cui far risuonare una call to action che è anche una importante battaglia di civiltà.

Inoltre, nei negozi della Cooperativa saranno allestite delle postazioni per raccogliere le firme sia in modo manuale che digitale sottoscrivendo in entrambi i casi la petizione “Stop Tampon Tax! Il ciclo non è un lusso” (su all.coop/closethegap il calendario dei presìdi nei punti vendita coinvolti).

La raccolta firme fisica supportata dai soci di Coop Alleanza 3.0 vuole rilanciare la possibilità di firmare la petizione anche online, aderendo sulla piattaforma Change.org. (di seguito il link della petizione https://www.change.org/p/stop-tampontax-il-ciclo-non-%C3%A8-un-lusso ).

Per Coop il Governo ha imboccato la strada giusta con l’abbattimento dell’Iva sugli assorbenti femminili dal 22% al 10% e dimostra di aver recepito la mobilitazione in atto che Coop ha sostenuto. Coop inoltre vigilerà perché la normativa vada in porto e non ci siano rincari nel settore che vanifichino il taglio dell’Iva.

Il sostegno a questa campagna ad alto valore etico è tra le manifestazioni concrete del Piano pluriennale di sostenibilità di Coop Alleanza 3.0 che allinea gli obiettivi strategici della Cooperativa con i 17 Global Goal previsti dall’Agenda ONU 2030.

“Close the gap – Riduciamo le differenze” – È dallo scorso marzo che Coop ha lanciato la campagna “Close the Gap” sull’inclusione di genere puntando in modo particolare alla parità di genere femminile, avviando progetti interni, percorsi formativi e coinvolgendo i fornitori di prodotto a marchio. Nessuna pretesa di risolvere un problema che necessita di molti diversi interventi e che non può essere solo affidato alle singole imprese, ma è la volontà di fare la propria parte che anima Coop. In questo ambito Coop ha sostenuto anche la petizione promossa dal collettivo di giovani donne “Onde Rosa” sulla piattaforma Change.org. Negli ultimi mesi, dopo il rilancio da parte di Coop della petizione (che ha raggiunto ormai le 650 mila firme on line), si è affiancata al progetto anche l’associazione Toccaanoi, che ha viaggiato in tutta Italia con lo scopo analogo di sensibilizzare amministrazioni locali e enti territoriali, ottenendo risultati come l’applicazione degli sconti nelle farmacie comunali, l’installazione di distributori di prodotti igienico-sanitari femminili in spazi pubblici o altre azioni volte alla riduzione di questa disparità. Proprio con lo scopo di continuare questa opera di sensibilizzazione saranno più di 250 i punti vendita delle singole cooperative di consumatori che diventeranno presidi informativi sul tema e a sostegno della petizione “Stop Tampon Tax” e il 5 novembre i quattro soggetti promotori della mobilitazione ovvero oltre a Coop, Onde Rosa, Change.org e Toccaanoi daranno vita a un evento per continuare a dialogare con il mondo della politica e delle istituzioni a Roma, presso la Biblioteca del Senato. (nota stampa)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.