Quantcast

‘Debuttano’ i nuovi iscritti di Infermieristica “In due anni da 80 a 110 matricole” fotogallery

Primo giorno in aula per le matricole della sede piacentina del Corso di Studi in Infermieristica dell’Università di Parma. Dopo l’inizio delle lezioni per gli studenti del secondo e terzo anno – complessivamente 150 – che si è svolto nei giorni scorsi, nella mattinata del 26 ottobre hanno infatti “esordito” anche i nuovi iscritti. Tra i banchi della sede di via Taverna (ex Collegio Morigi), le matricole sono state accolte per il via dell’anno accademico dal direttore assistenziale Ausl Mirella Gubbelini e dal direttore delle Attività didattiche professionalizzanti Cinzia Merlini.

Debutto matricole sede piacentina Corso Infermieristica dell’Università di Parma - 2021

Per Piacenza si registra un’importante novità: l’aumento del numero di studenti ammessi al primo anno, che passano da 80 a 110. Per far posto al nuovo contingente, sono state allestite tre aule con un maggior capienza, tutte superiori ai 100 posti, pronte ad essere utilizzate per le lezioni che è previsto si svolgano in presenza. “Dall’inizio della pandemia, su richiesta del ministero, abbiamo avuto un aumento di trenta matricole in due anni accademici: da 80 siamo arrivati  a 110 – ha ricordato Merlini -. Questo ha determinato un importante cambiamento nell’organizzazione dell’attività didattica, della logistica, e soprattutto del percorso di tirocinio. Nei mesi scorsi il covid ha impattato sulle modalità di svolgimento delle lezioni, costringendoci ad un ampio ricorso al web invece della didattica in presenza, che è invece particolarmente importante nel nostro percorso formativo, soprattutto per le attività professionalizzanti”.

Debutto matricole sede piacentina Corso Infermieristica dell’Università di Parma - 2021

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.