Quantcast

Dono Day, dai bimbi di Gragnano un grande cuore per gli ospiti del centro diurno foto

In questi tempi ancora avari di abbracci, tocca ai bambini diventare messaggeri di umanità. Quello stringersi tra le braccia che ancora manca, si trasforma così in un cuore di carta, con tanto di ali per raggiungere il proprio destinatario. E’ il dolce pensiero che i bambini della scuola elementare del Comune di Gragnano hanno riservato agli ospiti del centro diurno.

A Gragnano infatti non è davvero passata inosservata la settimana dedicata al Dono.Insieme alle iniziative che hanno visto protagonisti sia adulti che ragazzi delle Medie, va ricordata anche quella dei bimbi delle Elementari. E’ proprio grazie a loro che il Comune di Gragnano ha aderito alla iniziativa di carattere nazionale #DonoDay 20121, diventando così testimonial e sostenitore degli ideali che lo caratterizzano impegnandosi a diffondere, tramite i propri canali di comunicazione, le iniziative e le attività ad esso legate. “…quando un piccolo gesto può regalare un grande sorriso…” è il titolo del progetto pensato da Luisa Zioni e Giulia Marzolini del Comune di concerto con Valentina Spelta insegnante referente dell’Istituto scolastico. L’iniziativa intende sensibilizzare i bambini verso le fasce di popolazione più deboli, quali anziani soli, disabili e nuclei familiari fragili attraverso un piccolo dono, costituito da fiori o disegni o frasi o racconti, portato direttamente presso il loro domicilio grazie alla collaborazione tra Scuola e Servizi Sociali del Comune.

“Il progetto che si protrarrà nei prossimi mesi – spiegano il Sindaco Patrizia Calza e l’Assessore ai servizi sociali Marco Caviati – ha già visto l’avvio con una prima iniziativa: la consegna di un cuore alato di carta destinato ad ogni anziano ospite del Centro Diurno per anziani di Gragnano. Gli ospiti hanno particolarmente gradito il regalo e davvero hanno risposto con un grande sorriso. Con loro ci saranno altri momenti di incontro e conoscenza reciproca in diverse modalità. Si tratta di un modo per stabilire una relazione tra generazioni lontane nel tempo ma che hanno tanto da trasmettersi e che, a volte apparentemente in modo inspiegabile, mostrano di capirsi al volo”. “Cogliamo l’occasione – continuano gli amministratori – per ringraziare tutto il personale del servizio sociale del comune e del centro diurno per la dedizione con cui svolgono il servizio e la disponibilità con cui sono sempre pronti ad accogliere e concretizzare gli imput dell’amministrazione, nonché il personale scolastico che mostra sempre una grande disponibilità alla collaborazione con il Comune e le altre realtà locali presenti sul territorio”.

“Valorizziamo così concretamente quel messaggio di fraternità di cui c’è tanto bisogno e che sta alla base del decisione del nostro Parlamento di istituire una giornata Nazionale sul tema del Dono” – conclude Patrizia Calza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.