Quantcast

Accorcia Oneto ma è troppo tardi, Fiorenzuola sconfitto a Verona (2-1)

Più informazioni su

VIRTUS VERONA – FIORENZUOLA 2-1 (FINALE) Pittarello al 24′ (r), Marchi al 38′, Oneto al 94′

Da Verona il Fiorenzuola torna a mani vuote. Non basta il gol allo scadere di match di Oneto, i padroni di casa della Virtus con le reti Pittarello e Marchi conquistano la prima vittoria stagionale tra le mura amiche. Si decide tutto nel primo tempo quando Pittarello si procura e segna il rigore, e poi fornisce l’assist per il raddoppio di Marchi. Nella ripresa la Virtus gestisce bene, sbaglia il terzo gol con Metlika e al 94′ subisce la rete di Fiorenzuola con Oneto. Ma la partita ormai è finita.

IL COMMENTO di Luigi CariniAl “Nocini, campo della Virtus Verona, il Fiorenzuola incappa in una sconfitta sicuramente evitabile. Nei primi 20’ di gioco la squadra di Tabbiani confeziona mezza dozzina di occasioni da gol, che sciupa regolarmente, quindi subisce un calcio0 di rigore discutibile ed un’altra rete evitabile. Il resto si riduce ad un continuo attaccare in modo sterile senza mai impegnare seriamente il portiere dei locali. Errori individuali in quantità industriale e scarsa concretezza nelle manovre offensive sono alla base di questa sconfitta esterna che suona tanto di occasione perduta. Ed è un vero peccato, perché il Fiorenzuola è squadra con dei valori spesso sciupati per eccessiva precipitazione e per scelte di gioco non appropriate. Avrebbe potuto e dovuto essere la partita di Bruschi, attaccante dotato di tecnica e di estro, ma il ragazzo si è perso troppo spesso alla ricerca di personalismi controproducenti e bene ha fatto Tabbiani a sostituirlo dopo aver perso un pallone da cui è partita una clamorosa occasione per i locali. Nel complesso una partita agonisticamente valida e generosa, dove il Fiorenzuola ha pagato la sua inesperienza ed una certa difficoltà nel gestire la gara. I valdardesi arrivano con una certa facilità al limite dell’area avversaria, ma poi non trovano soluzioni per trovare il gol. Conoscendo le capacità dell’allenatore siamo certi che la lezione servirà e potrà trovare rimedi specie quando sarà ancora disponibile Tommasini.

TABELLINO – 11° Giornata Campionato Serie C Girone A – Virtus Verona vs U.S. Fiorenzuola 2-1

Virtus Verona: Giacomel; Cella; Munaretti; Daffara; Pittarello (84′ Amadio); Halfredsson (61′ Danti); Lonardi; Pellacani; Metlika (84′ Danieli); Zugaro; Marchi (61′ Nalini). All. Fresco. A disposizione: Sheikh; Mazzolo; De Rigo; Arma; Tronchin; Pinto; Faedo; Zarpellon.

U.S. Fiorenzuola: Battaiola; Olivera; Dimarco (86′ Guglieri); Zaccariello; Ferri; Bruschi (65′ Godano); Oneto; Currarino (75′ Nelli); Palmieri (75′ Stronati); Cavalli; Mamona (86′ Giani). All. Tabbiani. A disposizione: Burigana; Potop; Maffei, Esposito; Molinaro; Fiorini; Varoli.

Arbitro: Mastrodomenico da Matera – Assistenti: Morea da Molfetta e Taverna da Bergamo – Quarto Assistente: Zambetti da Lovere

Reti: 23′ rig. Pittarello (V); 38′ Marchi (V); 93′ Oneto (F)

Note: Recupero 0′ e 4′ – Ammoniti Halfredsson (V); Palmieri (F); Pellacani (V). Espulso al termine della partita Tabbiani (F)

LA PARTITA – E’ una partita dal sapore di beffa quella che si svolge a Verona per il Fiorenzuola di Mister Luca Tabbiani, battuto per 2-1 dalla Virtus al termine di una gara dove i rossoneri devono recriminare per diverse occasioni fallite soprattutto nella mezz’ora iniziale.

Il Fiorenzuola parte fortissimo, spingendo al 5′ con Mamona che imbuca per la sovrapposizione di Olivera, cross al centro e in mischia Bruschi non riesce a dare forza facendo bloccare Giacomel.

60′ secondi dopo Oneto va in pressione alta sulla difesa locale, il rimpallo giunge ancora a Bruschi che dal limite dell’area prova il tiro per sorprendere con un pallonetto Giacomel, ma il riflesso del portiere della Virtus Verona mette la palla in corner.

Sugli sviluppi del corner, Olivera si trova il pallone in area piccola ma spara incredibilmente alto sopra la traversa.

Il Fiorenzuola è letteralmente tarantolato ad inizio partita, non lasciando nulla ai padroni di casa; azione corale da destra a sinistra all’11’, con Currarino che si inserisce in area e spara una botta tremenda su cui è ancora bravo Giacomel a respingere; di gran carriera arriva Mamona che però non riesce a centrare la porta mettendo di un soffio a lato.

La Virtus Verona si fa vedere al 23′ per la prima volta, ed è subito letale; Pittarello riceve in area un cross dalla destra, prova lo slalom tra Ferri ed Olivera e si lascia cadere. Per il signor Mastrodomenico è calcio di rigore, tra le proteste rossonere; sul dischetto va proprio Pittarello, Battaiola intuisce ma il tiro è troppo angolato. 1-0.

La partita diventa più accorta, la Virtus Verona si arrocca e prova a ripartire con la qualità dei propri giocatori offensivi; al 38′ palla persa in uscita da parte del Fiorenzuola, Pittarello da destra centra per Marchi che nell’area piccola non può sbagliare. 1-2 pugilistico e Virtus Verona che va all’intervallo sul 2-0.

Al rientro dagli spogliatoi il Fiorenzuola preme ferocemente da subito, con Mamona che sgroppa sulla destra e calcia da appena dentro l’area ma il tiro viene deviato all’ultimo secondo da Munaretti. Sugli sviluppi del corner Ferri ci prova in girata ma Giacomel mette in corner.

Il Fiorenzuola schiaccia nella propria metà campo la Virtus Verona, aprendo però degli spazi in contropiede; al 63′ si invola a tutto campo la squadra veneta, con Metlika che solo davanti a Battaiola incrocia troppo e mette di un soffio a lato sul secondo palo.

Il neo entrato Nalini prova a sparare al 66′ dai 25 metri, palla alta, mentre il Fiorenzuola prova a continuare a manovrare senza riuscire tuttavia ad essere ficcante.

I rossoneri riaprono la gara al 93′, con Oneto che da due passi raccoglie il rimpallo e deposita in rete. 2-1 e ancora un minuto da giocare. Con un giocatore della Virtus Verona a terra, i 4 minuti di recupero vengono protratti, ma dopo pochi istanti dalla ripresa del gioco la partita termina sul 2-1 per la squadra di Fresco. (Andrea Fanzini)

LA CRONACA

Finale a Verona, rossoneri battuti.

Nel recupero accorcia le distanze il Fiorenzuola con una rete di Oneto.

Finito il primo tempo con il Fiorenzuola sotto di due reti.

Al 38′ raddoppio del Verona, Pittarello piazza un diagonale che viene smorzato da un difensore, si avventa Marchi con un tap in vincente.

Pittarello si procura un rigore: calcia lui e la Virtus passa in vantaggio al 24′.

Le formazioni

VIRTUS VERONA (5-3-2): Giacomel; Daffara, Cella, Pellacani, Munaretti, Zugaro; Lonardi, Hallfredsson, Metlika; Marchi, Pittarello. A disposizione: Sibi, Mazzolo, Danieli, De Rigo, Arma, Danti, Amadio, Tronchin, Pinto, Faedo, Nalini, Zarpellon. Allenatore: Fresco

FIORENZUOLA (4-3-3): Battaiola; Dimarco, Ferri, Cavalli, Zaccariello; Olivera, Palmieri, Currarino; Oneto, Mamona, Bruschi. A disposizione: Burigana, Potop, Maffei, Stronati, Esposito, Nelli, Molinaro, Giani, Fiorini, Guglieri, Varoli, Godano. Allenatore: Tabbiani

Trasferta sul campo della Virtus Verona per i ragazzi di mister Tabbiani reduci dalla confortante vittoria contro la Pergolettese al Pavesi nel turno infrasettimanale. I veneti veleggiano nelle parti medio basse della graduatoria del girone A di serie C con due punti in meno dei rossoneri, ma vengono da una vittoria conseguita col Seregno. Insomma per il Fiorenzuola sarà importante non perdere e proseguire nella serie positiva.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.