Quantcast

Fiorenzuola sottotono, gettata al vento una buona occasione COMMENTO

Più informazioni su

A Trento il Fiorenzuola getta al vento una buona possibilità di fare punti. Almeno uno era alla sua portata, ma così non è stato: non si è vista la brillante squadra che avevamo ammirato nelle prime 7 partite di campionato e l’assenza del bomber Bruschi non può considerarsi un alibi attendibile anche si è avvertita parecchio, specie in fase conclusiva.
 E’ altrettanto vero che il Trento è squadra difficile da affrontare; come avevamo già visto col Piacenza, gioca un calcio indecifrabile: ammucchia molti giocatori a centrocampo a protezione della difesa per poi prodursi in folate offensive sugli esterni.

In verità, nel primo tempo il Fiorenzuola concede davvero poco agli avversari (solo un’occasione) andando vicino alla segnatura in un paio di grosse occasioni, mentre a Currarino viene annullato un gol per un fuorigioco molto dubbio.
 Nella ripresa, invece, si assiste ad un certo, inspiegabile, rilassamento: aumentano le imprecisioni e cala la determinazione. In difesa si è poco attenti sulle fasce e, dopo aver corso un grave pericolo, arriva la rete che risulterà determinante, perchè la formazione di Tabbiani (privata anche dell’infortunato Currarino) non riesce più a rendersi pericolosa.
 Una prestazione, dunque, sottotono che non può spiegarsi con le assenze. Auguriamoci che non si tratti di un calo atletico dopo gli sforzi psicofisici delle prime giornate. In questo modo emergono i limiti tecnici di alcuni giocatori. 
Inoltre anche la direzione arbitrale non ha certo aiutato la squadra, ma l’argomento è stato troppo spesso sollevato in passato.

Invece vorremmo, prima di concludere, mettere in rilievo il malcostume tipicamente calcistico, oggi esageratamente praticato, della perdita di tempo. Si pensi chè la rete del Trento è stata realizzata a mezz’ora dal termine. Da allora si è giocato effettivamente meno di 10′, mentre per battere una punizione a metà campo si è impiegato 1’26”.

Luigi Carini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.