Quantcast

Il gruppo della Lega passa a 9 consiglieri con Pecorara. “Sempre seguito il mio credo: bene comune”

La Lega passa a 9 consiglieri con l’ingresso di Sergio Pecorara. Eletto nelle fila di Forza Italia, poi passato nel gruppo misto all’inizio del 2020, Pecorara ora entra a far parte del Carroccio a palazzo Mercanti, come già si diceva da tempo. A tenere a battesimo il suo ingresso, lo stato maggiore della Lega: il commissario regionale Andrea Ostellari, senatore, così come il collega Pietro Pisani, a sua volta consigliere comunale, il capogruppo della Lega in Regione Emilia Romagna Matteo Rancan ed i referenti provinciali e cittadini del Carroccio Luigi Merli e Luca Zandonella.

“Essere qui è importante perché registriamo un dato positivo, in una tornata elettorale non facile per il centrodestra – dice il senatore Andrea Ostellari – complice una narrazione che ha voluto dipingere un risultato negativo. Sì, in grandi città il centrodestra ha perso, ma va sottolineato anche un aumento dei nuovi sindaci, come Luigi Merli, della Lega. Questo è la dimostrazione che una proposta politica convincente riesce a vincere. E’ fondamentale puntare sulla società civile e sui giovani. L’ingresso di Sergio Pecorara nel gruppo, che sale a nove consiglieri, è frutto del buon lavoro che si sta facendo qui, quello di una Lega che vuole lavorare per essere confermata qui in città. Siamo già in campagna elettorale e confermiamo nostro appoggio a Patrizia Barbieri, nei prossimi mesi ci troveremo a presentare nuove iniziative, per il resto lavoriamo sul territorio. Piacenza è il nostro punto di riferimento, come Ferrara, e seguiamo da vicino anche Parma. Stiamo lavorando con caparbietà a Roma, è una situazione non facile ma noi ci siamo, non vogliamo creare problemi ma risolverli. I cittadini premiano e continueranno a premiere chi sa trovare delle soluzioni”.

“Sono contento dell’ingresso di buon elemento, conosciuto politicamente ma anche dal punto di vista culturale e umano – aggiunge il capogruppo a palazzo Mercanti, Carlo Segalini -. In 30 anni di attività politica abbiamo sempre avuto lo stesso indirizzo amministrativo. Sono contento che sia arrivato nel nostro gruppo, ci sarà una mano nel nostro percorso. Porteremo Piacenza sempre più in alto e anche Lega sempre più in alto, in supporto a Patrizia Barbieri“. “Diamo il benvenuto a Sergio, che abbiamo conosciuto in questi anni – commenta Luca Zandonella, segretario cittadino e assessore alla Sicurezza di Piacenza -. Anni in cui siamo cresciuti, abbiamo non solo mantenuto lo stesso numero di consiglieri, mentre spesso si tende a diminuire durante il mando, e anzi ne contiamo un uno in più. Dovremo darci da fare in questa fase per far vedere ai piacentini quanto di buono è stato fatto”. “Sono reduce da una campagna elettorale abbastanza impegnativa – dice il segretario provinciale Luigi Merli, sindaco di Cortemaggiore -, che ha premiato le buone proposte, le persone che vogliono dare qualcosa di buono”.

Sergio Pecorara ha ringraziato i colleghi consiglieri, con i quali “andrò a concludere il mandato elettorale e darò un valore aggiunto. Con l’ingresso nel gruppo della Lega penso di dare maggiore impulso alla mia attività amministrativa, che non manca dal 1993-1994” sottolinea il neo consigliere della Lega che racconta di avere incontrato personalmente Matteo Salvini il 5 settembre scorso, durante la campagna elettorale a Codogno. “Sul territorio ho sempre rispettato il mio credo: lavorare per il bene comune – ribadisce Pecorara -. Ricordo con rammarico la fine nel 2013 dell’esperienza delle circoscrizioni, uno strumento che consentiva un immediato contatto con i cittadini e una partecipazione continua. Spero che il sindaco possa indicare, nel prossimo mandato, un consigliere di riferimento per quartiere. Questi anni hanno lasciato molta sofferenza nella nostra città, complice l’esperienza del covid. Noi abbiamo dato quello che potevamo fare, come ricorda sempre l’assessore al bilancio Paolo Passoni in 4 anni abbiamo finanziato 40 milioni di opere pubbliche e tante altre cose che vanno rimarcate. Andremo avanti, il sindaco Barbieri si candiderà e vinceremo ancora”

Sulle fibrillazioni interne al centrodestra, anche in ambito locale come hanno dimostrato le ultime amministrative in provincia, il capogruppo Rancan taglia corto. “I rapporti con Forza Italia sono buoni, di collaborazione, poi ognuno fa la sua parte. Noi lavoriamo – dice Rancan – per un centrodestra forte a sostegno di Patrizia Barbieri”.

La lettera di Pecorara

Care piacentine e piacentini, elettrici ed elettori che avete voluto, nella primavera del 2017, accordarmi tramite il voto, la vostra fiducia, al fine di rappresentare in seno al consiglio comunale le vostre istanze, rivolgo queste parole per correttezza e trasparenza prima di tutto a voi, per spiegare ai cittadini di Piacenza la mia decisione di aderire al movimento della Lega e, conseguentemente, al suo gruppo consigliare in Comune di Piacenza.

E’ una decisione che mi entusiasma e che ho maturato compiutamente negli ultimi mesi, dopo un periodo in cui, lasciato il partito di Forza Italia a cui sono rimasto iscritto per decenni, non avevo, finora, aderito ad altro movimento o partito, continuando la mia attività consiliare e amministrativa in seno al gruppo misto. Ma, proprio per la mia lunga militanza in un partito, avvertivo da tempo la volontà di riavvicinarmi in modo più organico a quella forza politica che più rappresentasse il mio sentire e il mio pensiero, trovando nella condivisione di un’appartenenza partitica ulteriori stimoli nel rilanciare il mio impegno. In questo, ho trovato nella Lega e nella sua azione politica e amministrativa le maggiori affinità, trovando nei suoi esponenti nazionali che ho potuto incontrare e, a maggior ragione, in quelli locali con cui collaboro da anni, il modo di interpretare questo impegno a me più prossimo e il contenitore ideale dove poter confrontarmi per rispondere in modo sempre più concreto e tempestivo alle esigenze dei cittadini e del territorio. Nei prossimi giorni, quindi, dopo aver fatto richiesta ai vertici locali di iscrizione al movimento, formulerò per iscritto anche la mia volontà di ingresso nel gruppo della Lega in consiglio comunale al Presidente dell’Aula di Palazzo Mercanti.

Sono convinto che questa decisione, che mi auguro possiate condividere e sostenere, possa dare alla mia attività politico-amministrativa ancora maggiore slancio, entusiasmo e concretezza. In questi anni, grazie al Sindaco Patrizia Barbieri, che ringrazio per il continuo e costruttivo confronto che mi riserva, e all’amministrazione di centrodestra, ho potuto vedere compiute o in fase di realizzazione “battaglie personali” portate avanti da anni anche dal sottoscritto, come, ad esempio, la messa in sicurezza del passaggio pedonale nell’abitato di Sant’Antonio e l’imminente costruzione del ponte ciclopedonale sul Canale della Fame. Sono le soddisfazioni dei cittadini che ripagano il quotidiano impegno che, prima da presidente di Circoscrizione e poi da consigliere comunale, ho sempre inteso profondere, al servizio della cittadinanza, con passione e trasparenza, cercando di farmi interprete dei bisogni e delle richieste di tutti e che proseguirò ora con ancora più determinazione.

Nel ringraziarVi per l’attenzione che riservate al mio impegno politico e ribadendo la mia completa disponibilità al confronto sui temi che attengono la cura e la tutela della nostra comunità e della città che amiamo, porgo con l’occasione i migliori saluti.

Sergio Pecorara

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.