Quantcast

“Interventi troppo gravosi per Quarto: vanno tutelati qualità della vita e ambiente”

La nota stampa del gruppo consiliare Insieme per Gossolengo

L’asfaltatura di Strada Regina del paese di Quarto, negli ultimi mesi, è stata oggetto di grandi lamentele da parte dei residenti, che richiedevano a gran voce il ripristino del fondo a causa delle troppe buche, la messa in sicurezza, il rispetto della velocità. La notizia che il Comune di Piacenza inizierà i lavori del primo lotto, mercoledi 6 Ottobre, è molto positiva, anche se con il nuovo insediamento logistico, illustrato dal Comune di Gossolengo nel consiglio comunale del 29 settembre scorso, qualche perplessità avanza. Strada Regina infatti rischia di diventare un’asse per il transito di trasporto pesante, e questa stessa strada, difficoltosa da percorrere anche solo da semplici autovetture, non è adatta per il transito dai volumi e dimensioni importanti.

Ad aumentare la preoccupazione della popolazione di Quarto, si aggiunge, per opera dell’amministrazione di Gossolengo, l’installazione di un antenna di telefonia mobile in pieno centro abitato. Come minoranza “Insieme per Gossolengo” constatiamo che si stanno delineando opere con un impatto troppo grande e dannoso per un piccolo paese come Quarto. E questi interventi mettono ulteriormente a rischio l’anima di un paese, posizionato su tre Comuni, ma dalla forte “tradizione” e vocazione residenziale. Pensiamo che i lavori necessari ed urgenti per Strada Regina , ribaditi più volte e richiesti nell’interpellanza presentata nel Consiglio Comunale del 29 Giugno 2021, possano diventare insufficienti per il numero e la tipologia di mezzi che fra pochi mesi la percorreranno.

Se ci aggiungiamo l’antenna della telefonia pensiamo che in futuro, prioritaria sia una maggior tutela della salute e della qualità della vita del paese di Quarto. Come minoranza, oltre a chiedere con forza di non svendere il nostro territorio a realtà che fanno speculazione commerciale e promesse di un lavoro che mai ci sarà, altrettanto chiediamo che il Comune di Gossolengo rispetti e non dissolva l’identità dei nostri territori, sulla base di profitti annunciati ma che non ci convincono e che non porteranno un valore aggiunto alla nostra comunità.

Il gruppo consigliare “Insieme per Gossolengo”

Silvia Arfini

Marta Boledi

Silvano Bongiorni

Elisabetta Rapetti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.