Quantcast

Il Piacenza non si sblocca, raggiunto sul pari dalla Giana Erminio (1-1)

PIACENZA – GIANA ERMINIO 1-1 (FINALE) Rabbi al 43′, Magli al 71′

Il Piacenza non si sblocca e impatta 1-1 nella sfida interna contro la Giana Erminio. Una partita per lunghi tratti noiosa e dai contenuti tecnici piuttosto modesti, decisa da due episodi estemporanei: biancorossi avanti nel finale di primo tempo con Rabbi, nell’unica vera occasione creata, pareggio degli ospiti nella ripresa sugli sviluppi di un calcio piazzato. Per Scazzola c’è ancora tanto lavoro da fare.

LA PARTITA – Il tecnico biancorosso deve rinunciare in difesa allo squalificato Armini, al suo posto gioca Nava con Codromaz e Marchi; tornano dal primo minuto Corbari e Gonzi, in avanti con il rientrante Cesarini c’è Rabbi. Parte invece dalla panchina a Sulijc. Primo tempo equilibrato e con poche emozioni. La Giana si fa vedere in avvio con un insidioso sinistro di Vono, il Piacenza conferma tutti i problemi dell’ultimo periodo e fatica tremendamente a creare situazioni pericolose; i biancorossi crescono però con il passare dei minuti e nel finale di frazione capitalizzano l’unica occasione nitida capitata: Parisi trova un varco e arriva sul fondo, sul suo cross Cesarini è anticipato in extremis da un difensore, il pallone resta sulla linea e il più lesto di tutti è Rabbi, che insacca realizzando il suo secondo gol stagionale.

Succede poco anche nel secondo tempo, poi la partita si accende all’improvviso intorno al 70’; prima D’Ausilio chiama chiama Pratelli all’intervento, un minuto dopo ecco il pari della Giana: punizione dalla trequarti, pallone prolungato di testa per l’incornata da due passi di Carminati, in sospetto fuorigioco, che non lascia scampo a Pratelli. Difesa biancorossa sorpresa e 1-1 al 71’. Scazzola, che in precedenza aveva sostituito Bobb con Sulijc, manda in campo anche Giordano e Dubickas per Gonzi e Rabbi e subito l’attaccante lituano si fa vedere con un colpo di testa su calcio d’angolo che non trova la porta. Il Piace non si ritrova più e sarà questa l’ultima occasione di una partita davvero povera di emozioni.

I biancorossi salgono a nove punti in classifica, mercoledì si torna subito in campo per il recupero contro la Juventus Under 23.

Piacenza Giana

TABELLINO – Piacenza – Giana Erminio 1-1 (1-0)

Piacenza: Pratelli; Nava, Codromaz, Marchi (81’ Simonetti); Parisi, Corbari, Marino, Bobb (58’ Suljic), Gonzi (77’ Giordano); Rabbi (77’ Dubickas), Cesarini. All. Scazzola.

Giana Erminio: Zanellati; Carminati (72’ Pirola), Bonalumi, Magli; Vono (84’ Magri), Cazzola, Acella, Colombini (63’ Messaggi); Ferrari; Corti A. (63’ D’Ausilio), Tremolada (84’ Corti N.). All. Brevi

Marcatori: 43’ Rabbi; 71’ Carminati
Arbitro: Sig. Matteo Canci. Assistenti: Sig. Marco Pilleri e Sig. Francesco Picciché. IV Assistente: Sig. Jules Roland Andeng Tona Mbei.
Ammoniti: 6’ Magli; 26’ Cazzola; 28’ Marchi; 36’ Gonzi; 90’ Messaggi

LA CRONACA

Finita al Garilli.

Calcio di punizione poco fuori dall’area per il Piace al 94′.

Scaduto il 90esimo, quattro minuti di recupero.

Settimo calcio d’angolo per i biancorossi. Niente di fatto.

Altro cambio nel Piacenza, fuori Marchi dentro Simonetti.

Ultimi 10 minuti al Garilli, i biancorossi in attacco per cercare la vittoria.

Al 78′ Dubickas appena entrato ci prova di testa da posizione defilata.

Al 77′ due cambi per il Piace, Dubickas per Rabbi, e Giordano per Gonzi.

Al 71′ pareggia la Giana Erminio al Garilli, sugli sviluppi di un calcio di punizione, decisivo il colpo di testa di Magli.

Non si rassegna la Giana che al 70′  si rende pericolosa con un paio di cross. Pratelli effettua un’ottima parata su D’Ausilio.

Al 61′ Pratelli esce coi pugni su un cross, intervento non perfetto ma gli avversari non ne approfittano.

Cambio Piacenza. Fuori Bobb per Suljic al 58′.

Ripreso il match, il Piacenza parte in attacco.

Garilli, Piacenza Giana

Fischio dell’arbitro, finiti i primi 45 minuti

Gol del Piacenza, Rabbi segna al 43′. Assist di Parisi e deviazione di Cesarini verso l’area, arriva Rabbi, che arriva e segna.

Vicina al gol la Giana al 38′: Corti tira in diagonale e sfiora il palo alla destra di Pratelli. C’è stata una deviazione.

Ammonito Gonzi al 37′, prima giallo anche per Cazzola tra gli avversari.

Cesarini pericoloso al 33′ ma arriva la deviazione in corner proprio al momento del tiro.

Giana pericolosa al 31′ sugli sviluppi di una punizione con Ferrari che dalla distanza colpisce male.

Al 17′ Rabbi a prova ad effettuare un suggerimento verso il centro dell’area, ma la palla risulta troppo sul portiere.

Quarto d’ora al Garilli, adesso l’iniziativa è degli ospiti che pressano e spingono.

Calcio di punizione della Giana, palla ribattuta dalla barriera al 12′.

Tiro insidioso di Vono al 10′, Pratelli controlla la palla che esce.

Gioco bloccato a centrocampo in queste prime fasi di gioco.

Ammonito Magli, difensore della Giana al 5′.

Al 5′ conclusione dalla distanza di Gonzi, troppo centrale.

Piacenza Giana Garilli

Iniziata la partita, sole e vento al Garilli, Piacenza in completo biancorosso.

Arbitro del match Matteo Canci di Carrara.

Diversi i cambi decisi da mister Scazzola nell’undici titolare che al Garilli sfida la Giana Erminio. In difesa, orfana di Armini squalificato, giocano Nava, Codromaz e Marchi. A centrocampo torna titolare Corbari, affiancato da Bobb e Marino. Sulle fasce Parisi e Gonzi dovrebbe agire sulla mancina. Attacco a due con Rabbi e Cesarini.

 

Ecco le formazioni ufficiali del match.

PIACENZA (3-5-2): Pratelli, Nava, Codromaz, Marchi; Parisi, Bobb, Corbari, Marino, Gonzi; Rabbi, Cesarini. A disposizione: Libertazzi, Tafa, Angileri, Lamesta, Suljic, Dubickas, Burgio, Giordano, De Grazia, Spini, Simonetti, Gissi. All. Scazzola

GIANA ERMINIO (3-5-2): Zanellati, Magli, Bonalumi, Carminati; Vono, Acella, Ferrari, Cazzola, Colombini; Tremolada, Corti Alessandro. A disposizione: Avogadri, Casagrande, Perna, PIazza, Gulinelli, Corti, Magri, Caferri, D’Ausilio, Pirola, Messaggi. All. Brevi

E’ un momento complicato per il Piacenza, che domenica pomeriggio ospita al Garilli la Giana Erminio (ore 14,30) per una sfida che si annuncia particolarmente delicata.

Due sconfitte consecutive in pochi giorni hanno lasciato il segno su morale e classifica (solo 8 punti in 9 gare), con la squadra di Scazzola chiamata a ritrovarsi dopo la prova incolore a Bolzano davanti ad un Sudtirol che non ha faticato più di tanto per avere la meglio sui biancorossi, attesi oltretutto nelle prossime giornate da un calendario non semplice e fitto di impegni.

La Giana Erminio arriva al Garilli dopo il ko sul campo della Pro Vercelli e con un punto in più in classifica rispetto biancorossi (che hanno una gara in meno).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.