Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Rotary

Lotta alla poliomelite, Rotary Fiorenzuola in campo: stand informativo e raccolta fondi

Il 24 ottobre è la giornata nella quale il Rotary internazionale ricorda la campagna dedicata all’eradicazione della poliomielite. Ligi agli indirizzi del Governatore del Distretto Rotariano 2050, Sergio Dulio, i Rotary hanno organizzato eventi di comunicazione e di raccolta fondi, e a breve faranno il punto su dove sia posizionata l’asticella rispetto a tale grande sforzo. Il Governatore ha, in vari modi, sottolineato la centralità della ultra trentennale campagna e la necessità di continuo impegno.

Nel 1985 il Rotary International ha lanciato il programma per l’eradicazione della poliomielite, uno dei più ambiziosi programmi umanitari che siano mai stati intrapresi da un’entità privata, esempio spesso citato come positiva collaborazione pubblico/privato. Obiettivo, questo rotariano, che si auspica non lontano nel tempo, poiché oggi solo due Paesi sono endemici. Grazie al grande impegno profuso il Rotary è stato riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come organizzazione non governativa operante nel campo della salute a livello internazionale, per la fornitura di vaccino ( non esiste infatti una cura , l’unica arma disponibile è il vaccino) e per l’assistenza sul campo nei Paesi che ancora necessitano di supporto. Sulla campagna non è mancato il messaggio di sostegno del Presidente del Rotary International Shekhar Mehta, che ha esortato tutti a “servire per cambiare vite”, continuando a fare progressi verso l’eradicazione della polio.

Il Rotary Fiorenzuola ha anticipato di pochi giorni la celebrazione della giornata, approfittando delle tante presenze a Fiorenzuola d’Arda in occasione dei festeggiamenti organizzati in onore di San Fiorenzo, Patrono cittadino. L’iniziativa vede comunque coinvolti tutti i rotariani piacentini. Analoghe manifestazioni verranno infatti organizzate il 23 ottobre a Piacenza (Piazza Cavalli) e il 24 a Castel San Giovanni. Il Presidente Tiziana Meneghelli, il Segretario Stefano Pavesi e numerosi soci hanno allestito e presidiato uno stand informativo sulla campagna “End Polio”, visitato da un rilevante numero di persone. Accanto all’opera informativa l’iniziativa mirava anche alla raccolta fondi: a tale scopo è tata organizzata la distribuzione ad offerta di marmellate prodotte, sotto l’egida del Rotaract, dalla “Cascina San Marco”, nata grazie all’impegno di imprenditori che sostengono l’impresa sociale e la Fondazione collegate. Le confetture di frutta, di grande qualità, hanno un ulteriore valore aggiunto: i vasetti vengono infatti prodotti grazie ad un progetto di inclusione lavorativa reso disponibile ad un gruppo di ragazzi con disabilità intellettiva ed autismo. Tramite tale l’impegno i giovani realizzano momenti importanti verso l’autonomia e la realizzazione del loro percorso di vita. Si è quindi trattato di un vero e proprio “service nel service”, a giovamento della campagna di contrasto alla polio e del sostegno ad iniziative per l’inserimento lavorativo di ragazzi disabili. A corredo dell’iniziativa  nello stand erano disponibili ombrelli in omaggio, con il logo “Rotary”, a ricordo dell’iniziativa.

Al termine della giornata, il Presidente Meneghelli ha avuto parole di plauso per i soci che hanno collaborato alla realizzazione dell’iniziativa, sottolineando la soddisfazione per la riuscita dell’evento, che, come ogni anno, rinnova gli intenti dell’organizzazione nel lotta contro la polio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.