Quantcast

Numeri da record per Gis: oltre 12mila visitatori alla tre giornate a Piacenza Expo

Chiusura con il record di visitatori per il Gis, l’8ª edizione delle Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali, che si è tenuta a Piacenza Expo. Oltre 12 mila gli ingressi registrati durante la tre giorni dedicata ai settori del sollevamento di materiali, lavoro in quota, movimentazione industriale e portuale e trasporti eccezionali.

“Nella sola giornata di venerdì”, dichiara Fabio Potestà, direttore di Mediapoint & Exhibitions, società organizzatrice della fiera, “abbiamo registrato un numero di visitatori pari a quello avuto nell’intera edizione del GIS 2019”. Numeri incontrovertibili, “visto che la nostra fiera è certificata”, aggiunge Potestà, senza nascondere la soddisfazione per il successo ottenuto dell’evento. “All’8ª edizione delle Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali si è messo in mostra un comparto importante della realtà economica italiana”, sottolinea Potestà, “La ripresa c’è. Anche durante il periodo Covid, questo comparto ha lavorato a tutta forza, il Ponte San Giorgio di Genova lo dimostra chiaramente. Le aziende della logistica e dei trasporti pesanti sono aziende coraggiose e i player del sollevamento sono duri, tosti”.

Lo sguardo di Mediapoint & Exhibitions è già rivolto al futuro, mantenendo sempre il centro fieristico piacentino e il Comune di Piacenza quali partner privilegiati: “La fiera ha funzionato bene, si è allargata ulteriormente rispetto agli anni precedenti e alcuni espositori importanti ci hanno già chiesto di aumentare lo spazio nel 2023 e vedremo di accontentare le loro richieste”, spiega Potestà, che aggiunge “La liaison con Piacenza Expo è forte”. Infatti, sempre a Piacenza Expo, in calendario c’è anche il GIC, Le Giornate italiane del Calcestruzzo/Italian Concrete Days, l’unica manifestazione italiana dedicata alle macchine, alle attrezzature, ai prodotti e alle tecnologie per l’industria del calcestruzzo, la prefabbricazione e il ripristino delle strutture in calcestruzzo armato, anche in zone sismiche, che aprirà i battenti il 28 aprile 2022. “Un’altra manifestazione in fortissima crescita, la cui edizione del 2020 era stata cancellata causa Covid a solo tre giorni dall’inaugurazione”.

A giugno 2022, invece, si terrà il Pipeline & Gas Expo, la prima manifestazione a livello internazionale dedicata alla “utility construction”, ovvero tutte le aziende che progettano costruiscono e manutengono le utilities, come acquedotti, gasdotti, metanodotti e oleodotti. “Un’altra fiera che era stata annullata nel 2020 – ricorda Potestà -, un altro segmento che non aveva una manifestazione fieristica di riferimento né in Italia né all’estero, che prevediamo avrà un grosso successo”.

I numeri del Gis 2021: oltre 12 mila: gli ingressi registrati; 67: le associazioni di categoria che hanno aderito alla manifestazione; 3: i patrocini ricevuti dalla fiera. Ministero del Lavoro, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Anas; 5: le adesioni da parte di amministrazioni ed enti pubblici. Inail, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Regione Emilia Romagna, Esercito Italiano e Comune di Piacenza; 400: gli espositori presenti, tra italiani e stranieri; 41 mila: i metri quadri occupati dall’esposizione fieristica all’interno del Piacenza Expo. (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.