Quantcast

Obbligo Green Pass, Seta “Nessuna emergenza, ma possibili disagi a livello locale”

Più informazioni su

Solo poche decine di autisti Seta (sui circa 800 totali in forza all’azienda nei tre bacini provinciali di Modena, Reggio Emilia e Piacenza) hanno comunicato di non possedere il Green Pass entro i termini di preavviso disposti ai sensi del D.L. 139/2021.

E’ quanto fa sapere l’azienda, informando di aver “già predisposto il piano di sostituzione che sarà in vigore da venerdì 15 ottobre, per coprire tutti i turni di lavoro e ridurre così al minimo possibile i disagi per l’utenza”. “La situazione attuale – viene specificato – non prefigura scenari di diffusa emergenza: tuttavia non è possibile al momento escludere interruzioni del servizio o altri disagi circoscritti a livello locale, indipendenti dalla volontà e dall’organizzazione aziendale perché dovuti ad ulteriori assenze non ancora comunicate o che si dovessero verificare all’ultimo momento, con conseguente impossibilità di effettuare tutte le corse programmate. L’azienda si scusa con l’utenza per i possibili disagi e ringrazia il proprio personale che, in misura largamente maggioritaria, sta contribuendo responsabilmente per garantire alle comunità servite il diritto alla mobilità”.

SETA fornirà aggiornamenti puntuali e tempestivi all’utenza tramite i propri canali di comunicazione: sito internet www.setaweb.it; app gratuita per dispositivi Android e iOs; numero telefonico 840 000 216; numero WhatsApp 334 2194058.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.