Quantcast

“Ripetute violazioni al divieto di vendita alcolici per asporto”: sospesa attività di un minimarket

E’ stata data esecuzione oggi (15 ottobre), alla presenza del nuovo comandante della Polizia Locale Mirko Mussi, all’ordinanza che sospende per un giorno l’attività di un minimarket di via Alberoni a Piacenza, a seguito di “reiterate violazioni all’articolo 18 del Regolamento di Polizia urbana”.

“In particolare – spiega il Comune in una nota -, si è contestato alla titolare il mancato rispetto del divieto di vendita di alcolici per asporto oltre le ore 12 e sino alle 7 del mattino successivo, limite in vigore nella zona del quartiere Roma. Il provvedimento di temporanea chiusura è stato assunto a fronte di ripetuti controlli condotti dalla Polizia Locale, che ha accertato in più occasioni l’inosservanza delle norme poste a prevenzione del degrado e del disturbo della quiete pubblica, registrando la vendita di alcolici per asporto in orario pomeridiano e serale. Alle relative sanzioni – ciascuna dell’importo di 250 euro, per un totale di 1500 euro viste le sei violazioni rilevate – è quindi seguita l’ordinanza dirigenziale che dispone la sospensione dell’esercizio commerciale in data odierna, venerdì 15 ottobre”.

“Ringrazio gli agenti per i numerosi e frequenti controlli effettuati nel quartiere Roma – sottolinea l’assessore alla Sicurezza Luca Zandonella – con l’obiettivo di far rispettare il Regolamento di Polizia Urbana che questa Amministrazione ha voluto aggiornare e integrare con specifiche fasce orarie di divieto per la vendita di alcolici da asporto, nonché con la chiusura alle 21 di locali, quali i minimarket etnici, che non dispongono di adeguati spazi per la somministrazione. Il presidio della Polizia Locale proseguirà in modo capillare, procedendo a provvedimenti ancor più restrittivi qualora si rilevassero ulteriori violazioni. Dopo quelle già riscontrate – conclude Zandonella – la legge ci consente di applicare la sospensione per un solo giorno, ma non esiteremo a intervenire nuovamente se l’esercizio in questione continuasse a violare le regole, stabilite a tutela di tutti i cittadini e del decoro urbano”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.