Quantcast

Piace, secondo ko consecutivo: tutto facile per il Sudtirol (2-0)

Più informazioni su

SERIE C – 10^ GIORNATA

SUDTIROL – PIACENZA 2-0

(7′ Rover, 49′ Broh)

Secondo ko consecutivo per il Piacenza che esce sconfitto dalla trasferta di Bolzano contro il Sudtirol. Finisce 2-0 per i padroni di casa – a segno all’inizio dei due tempi – che hanno spento le velleità dei biancorossi, mai entrati veramente in partita. La squadra di Scazzola ha sofferto le giocate offensive degli avversari, palesando le ormai croniche difficoltà in attacco. Piace che resta a quota otto in classifica, con un solo successo: un campanello d’allarme si è accesso.

LA PARTITA – Scazzola deve rinunciare agli infortunati Pratelli e Marino e allo squalificato Cesarini, ma ritrova Parisi dopo le tre giornate di stop. In difesa torna Tafa con Armini e Marchi, in mediana gioca Bobb dal primo minuto, davanti ci sono Dubickas e Rabbi. Partono dalla panchina Codromaz, Corbari e Gonzi. Come già accaduto domenica, l’inizio per il Piace è da incubo e dopo sette minuti i biancorossi sono già sotto: Casiraghi trova in area Tait, sponda per Rover che tutto solo da due passi batte Pratelli. La risposta del Piacenza non c’è, anzi, la difesa sbanda ancora e i padroni di casa vanno in più di una occasione vicini al raddoppio: la chance migliore capita sui piedi di Fischnaller, che tutto solo in area si fa respingere la conclusione da un grande intervento di Pratelli. La manovra dei biancorossi è lenta, la difesa dei padroni di casa conferma la propria solidità e per vedere una conclusione bisogna aspettare il 32’, con il tiro di Bobb che termina a lato non di molto. Pratelli è ancora attento sulla bella punizione di Casiraghi e il primo tempo si chiude con una conclusione completamente fuori misura di Armini.

Scazzola cambia nell’intervallo e inserisce Gonzi per De Grazia, ma anche l’inizio della ripresa è da dimenticare: azione insistita in area di Fischnaller, dopo un rimpallo il pallone arriva a Broh che in scivolata batte Pratelli da pochi passi. 2-0 dopo quattro minuti; ne passano altri cinque e il Piacenza si complica ancor di più la vita con il doppio giallo ai danni di Armini che lascia in dieci i compagni. Manca ancora più di mezz’ora, ma la gara, di fatto, finisce qui. Scazzola manderà in campo Simonetti, Corbari, Gissi e Lamesta senza ottenere particolare risultati, il Sudtirol, forte anche dell’uomo in più, controlla senza problemi, sfiorando anche la terza rete nel finale. Domenica si torna in campo: al Garilli arriverà la Giana Erminio.

VIDEO – LE PAROLE DI SCAZZOLA A FINE GARA

LA CRONACA

Triplice fischio: Sudtirol batte Piacenza 2-0 con le reti di Rover e Broh

90′ – Tre minuti di recupero

77′ – Si fa vedere Gissi con una girata su calcio d’angolo, pallone alto

72′ – Scazzola manda in campo anche Gissi e Lamesta per Parisi e Dubickas

67′ – Conclusione di Casiraghi, Pratelli respinge in corner

61′ – Nel Piacenza entrano Simonetti e Corbari per Rabbi e Sulijc

54′ – Piove sul bagnato per il Piacenza: doppio giallo per Armini, che finisce anzitempo la partita

49′- Raddoppia il Sudtirol: azione insistita di Fischnaller, che in area si fa respingere due volte la conclusione, sul rimpallo si avventa Broh che in scivolata anticipa Pratelli e insacca

Via alla ripresa: nel Piacenza entra Gonzi al posto di De Grazia

Finisce senza recupero la prima frazione: Sudtirol in vantaggio sul Piacenza grazie alla rete in avvio di Rover

43′ – Armini va al tiro dalla distanza, conclusione alle stelle

39′ – Ci prova Casiraghi su punizione, attento Pratelli che para in due tempi

32′ – Ci prova Bobb da fuori area, conclusione a lato di poco ma il portiere di casa era sulla traiettoria

26′ – Cartellino giallo anche per Armini, che perde palla e stende Casiraghi

25′ – Primo cartellino della partita: ammonito Zaro per un intervento a centrocampo su Dubickas

20′ – Sudtirol ancora ad un passo dal gol: Fischnaller liberato in piena area, a tu per tu con Pratelli si fa respingere la conclusione. Piacenza in grande difficoltà

17′ – Padroni di casa vicini al raddoppio: Armini si fa soffiare palla da Casiraghi che punta verso la porta, si accentra e calcia fuori di poco. Subito dopo altra occasione per Broh, liberato al tiro dal limite, che calcia sopra la traversa

7′ – Sudtirol in vantaggio: Casiraghi trova in area Tait, sponda di testa per Rover che tutto solo da due passi batte Pratelli

2′ – La prima conclusione della partita è di Broh, tiro smorzato dalla difesa che termina innocuo tra le braccia di Pratelli

Fischio d’inizio al Druso, palla ai padroni di casa. Piacenza in maglia verde

Formazioni

Sudtirol: Poluzzi, Fabbri, Malomo, Gatto, Fischnaller, Broh, Casiraghi, Rover, Zaro, Tait, De Col. A disposizione: Meli, Marano, Vinetot, Davì, Fink, Moscati, Heinz, Odogwu, Candellone. Allenatore: Javorcic.

Piacenza: Pratelli, Tafa, Suljic, Dubickas, Marchi, Parisi, Bobb, Rabbi, Giordano, Armini, De Grazia. A disposizione: Libertazzi, Galletti, Nava, Angileri, Burgio, Codromaz, Simonetti, Corbari, Gonzi, Lamesta, Spini, Gissi). Allenatore: Scazzola

– – – –

E’ un Piacenza a caccia di riscatto quello che viaggia verso Bolzano per affrontare il Südtirol nel turno infrasettimanale di campionato (mercoledì 20 ottobre, ore 18, aggiornamenti in diretta su PiacenzaSera.it).

I biancorossi sono chiamati a cancellare il brutto ko di domenica contro la Pro Sesto, arrivato al termine di una prestazione decisamente opaca. Serve cambiare rotta, perchè, al netto di diverse buone partite, il piatto piange: un solo successo in otto gara e una posizione di classifica al di sotto delle aspettative. E il prossimo impegno che attende la squadra di Scazzola si preannuncia tutt’altro che morbido: il Sudtirol, secondo in classifica, è ancora imbattuto e può contare su un reparto difensivo quasi imperforabile con una sola rete subìta in campionato. Il tecnico piacentino deve oltretutto rinunciare allo squalificato Cesarini e all’infortunato Stucchi, ma recupera Parisi dopo tre turni di stop.

“Quella di domenica non è stata una prestazione all’altezza, ma all’inizio di un campionato ci possono essere alti e bassi – l’analisi del mister -. Dobbiamo correggere gli errori commessi e cercare di non ripeterli già a partire dal match di domani, che sarà sicuramente una partita complicata visto che affrontiamo una delle due favorite per la vittoria del campionato, insieme al Padova. Inoltre il Südtirol non ha ancora preso goal in casa, subendone solamente due tra campionato e coppa. Dobbiamo pensare a noi e riuscire a fare una buona prestazione per far sì di potercela giocare ricordandoci che in questa categoria partite impossibili non esistono”.

I padroni di casa sono reduci da due 0-0 consecutivi: “La mia squadra deve continuare a fare il suo percorso e valorizzare questi due pareggi – le parole alla vigilia del tecnico Ivan Javorcic -, affrontiamo una squadra importante per la categoria, che ha qualità. Turnover? Vediamo, dipende tanto dalla disponibilità nei vari reparti”.

IN COPPA ITALIA IL 3 NOVEMBRE – Si giocherà il prossimo 3 novembre Modena-Piacenza Calcio, partita valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Fischio d’inizio alle 15 al “Braglia” di Modena.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.