Quantcast

“Spostiamo le palazzine, un campo da basket nuovo e skate park vicino alla piscina”

Un progetto alternativo a quello avanzato dall’amministrazione comunale con una collocazione diversa delle palazzine della discordia, un’area verde e un nuovo campo da basket e skateboard vicino al centro sportivo Farnesiana.

E’ la proposta elaborata dai residenti di via Moretti, via Radini Tedeschi e via Marinai d’Italia che contestano il piano di intervento abitativo che il Comune di Piacenza ha redatto insieme all’Acer e che ha ottenuto un finanziamento da 6 milioni e 900 mila euro nell’ambito del piano nazionale di riqualificazione delle città. La parte del piano del Comune che proprio non va giù ai residenti riguarda in particolare la realizzazione di due nuove palazzine da tre piani, per complessivi 14 appartamenti, ai piedi di palazzoni da otto. Una collocazione discutibile anche perchè uno dei nuovi edifici sorgerebbe sul tetto di 72 autorimesse sotterranee. Da qui è nata la mobilitazione che ha portato a una petizione con la raccolta di oltre 150 firme (finora limitata soltanto ai residenti dei palazzi limitrofi).

Farnesiana progetto contestato

Il progetto contestato

Il 20 ottobre è la scadenza che si sono dati i promotori della protesta per terminare la raccolta firme, che verrà allegata a una richiesta ufficiale di incontro al sindaco di Piacenza. “Abbiamo deciso di portare all’attenzione dell’amministrazione – spiega Giuseppe Grilli – una proposta alternativa più equilibrata e in grado di riqualificare meglio una porzione importante del quartiere Farnesiana. Se proprio si devono realizzare queste nuove palazzine per non perdere il finanziamento statale, allora chiediamo che siano collocate in maniera diversa rispetto al progetto redatto. Spostiamole verso via Moretti e via Marinai d’Italia, più lontano dai palazzi già esistenti e corredate di una quota di parcheggi adeguata. Nella nostra proposta c’è anche la creazione di uno spazio verde al centro del complesso e lo spostamento del campo da basket. Pensiamo a un impianto tutto nuovo da realizzare a lato della piscina, dove già l’area è classificata come destinata agli impianti sportivi. In quello spazio potrebbero starcene due campi e in più uno skate park”.

“Pensiamo che sia nell’interesse di tutti – conclude Grilli – trovare una soluzione condivisa dal quartiere, ci appelliamo al buon senso e ci aspettiamo di essere ascoltati da Comune”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.