Quantcast

Troppo forte Fiorenzuola contro la capolista Bergamo al Palagnelli (74-91)

Più informazioni su

I Fiorenzuola Bees sono ospiti della capolista Bergamo Basket 2014 nella gara valevole per la 4° Giornata Campionato Serie B Old Wild West Girone B. Filippini e Rubbini armano la mano da subito con 3 triple in meno di 2 minuti, portando i Bees al 2-9 e facendo capire da subito le proprie intenzioni bellicose ai padroni di casa bergamaschi. Negri arma la mano per risultare l’unico marcatore della WithU Bergamo nei primi 5 minuti (7-16), aiutato da Sodero che dall’arco riporta Bergamo al -5 all’8 (12-17). Fiorenzuola abbassa le percentuali sul finire di quarto (33,3% da 2 al termine del parziale), mentre la squadra di coach Cagnardi è abile a ricucire passo per passo fino al 15-19 con cui si chiude il primo parziale.

Dell’Agnello e Isotta realizzano un parziale di 4-0 ad inizio secondo parziale in favore dei padroni di casa, ma è Jovanovic, in uscita dalla panchina, a realizzare sotto le plance 4 punti consecutivi e scrivere 19-25 al 13’. Livelli conquista falli importanti attaccando con convinzione e realizzando dalla linea della carità, ma è Negri con due bombe consecutive a impattare sul 27-27 al 15’ e costringere coach Galetti al primo time out pieno dell’incontro. Filippini prova un blitz da 5 punti personali conditi dalla sua terza tripla di giornata, ma Ihedioha fa valere la sua fisicità ed energia per consegnare secondi possessi a Bergamo Basket 2016. 33-33 al 19’. Rubbini e Ricci riescono a trovare la chiave per concedere il vantaggio ai Bees al termine del primo tempo, facendo esplodere la panchina gialloblu con il canestro finale in tap in di Filippini per il 34-41 di metà partita.

Al rientro in campo dagli spogliatoi Filippini cattura un rimbalzo fondamentale in attacco e converte un gioco da 3 punti che vale il 37-48. Nella circostanza viene fischiato il 4° fallo personale ad Ihedioha, con coach Cagnardi che protestando subisce fallo tecnico. Negri scavalla quota 20 punti personali e dall’arco riporta a un possesso di svantaggio Bergamo Basket 2014 (45-47), con capitan Savoldelli che capisce il momento e con esperienza compie il sorpasso sempre dall’arco (48-47). La partita diventa di un’intensità se possibile ancora superiore, il PalaAgnelli si fa sentire in modo evidente; Filippini dall’arco realizza il controsorpasso, poi Bergamo impatti sul 51-51 al 27’. Manenti con lo step back dalla media distanza con tabella fa esplodere i tifosi di casa, poi in un amen vengono fischiati 3 falli consecutivi a Galli che lo estromettono dalla gara. Savoldelli scucchiaia letteralmente in terzo tempo il 61-55 ad un amen dalla fine del quarto, ma Ricci dall’angolo contiene le perdite chiudendo il parziale sul 61-58.

Alibegovic di pura cattiveria inaugura l’ultimo parziale con una bomba dall’angolo che prova a spegnare le fiamme del PalaAgnelli. Negri (toccando quota 30 punti, equilibra il match), l’alley oop per Isotta riporta avanti Bergamo ma Filippini risponde pan per focaccia con la schiacciata del 66-67 in favore dei Fiorenzuola Bees. Ancora Alibegovic in terzo tempo con esitazione fa allungare Fiorenzuola, seguito a ruota dalla tripla senza ritmo di Rubbini che costringe la WithU Bergamo al timeout pieno al 37’ sul tentativo di fuga dei gialloblu. 66-75. Rubbini è in trance agonistica, con un’altra tripla e una penetrazione mette in ginocchio i padroni di casa (70-80 al 38’), con Livelli che chiude la gara su assist ancora di Rubbini per il 74-86 a meno di un minuto dal termine. Finisce 74-91, con 2 punti di grande importanza che danno ancora più consapevolezza ad un inizio stagione notevole dei Bees.

WithU Bergamo Basket 2014 vs Pallacanestro Fiorenzuola 1972 74-91

(15-19; 34-41; 61-58)

Bergamo Basket 2014: Mora; Bedini 1; Savoldelli 7; Cagliani 1; Ihedioha 4; Manenti 3; Isotta 5; Sodero 9; Piccinni; Dembele; Negri 34; Dell’Agnello 10. All. Cagnardi

Fiorenzuola Bees: Galli 2, Bracci; Rubbini 24; Alibegovic 11; Livelli 8; Filippini 27, Avonto ne; Cipriani 2; Bussolo ne; Ricci 13; Jovanovic 4. All. Galetti

Arbitri: Rubera di Bagheria (PA) – Parisi di Catania

Note: Fallo antisportivo a Bracci (F) al 9’; a Dell’Agnello (B) al 22’; a Savoldelli (B) al 39’. – Fallo tecnico: Cagnardi (B) al 22’ – Galli (F) al 28’ – 5 Falli: Galli (F)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.