Quantcast

Un Piace svogliato e impreciso, il problema è a centrocampo COMMENTO

Più informazioni su

Così il Piacenza conosce la prima sconfitta casalinga della stagione. La subisce contro la Cenerentola del girone, quella Pro Sesto, squadra garibaldina, volenterosa e dedita alla corsa ma priva di valori tecnici tali da rappresentare un ostacolo insuperabile.

Eppure è successo e l’imprevista battuta d’arresto deve far suonare un campanello d’allarme, non solo per la classifica ma per i limiti che sono riemersi anche in questa occasione. Certamente la sosta, come si era detto e si temeva, ha influito negativamente sulle prestazioni dei singoli, apparsi, nel complesso, svogliati ed imprecisi e mai dotati di quella lucidità indispensabile per creare qualcosa di concreto. Scazzola aveva tutti a disposizione, ma la formazione messa in campo non dà la giusta omogeneità e misura nella manovra che appare farraginosa ed improvvisata. Da tempo andiamo sostenendo che i problemi del Piacenza stazionano soprattutto a centrocampo, dove i vari Suljic, Corbari, Armini e De Grazia faticano a costruire proposte per gli attaccanti, di cui conosciamo i limiti ma che sono anche indubbiamente sacrificati. E’ anche vero che gli episodi sono sempre per noi penalizzanti: il primo gol subito è da “mai dire gol”. Un autentico assurdo regalo che ha finito poi per condizionare tutta la partita. Anche certi errori sotto porta avversaria sono inspiegabili e si ripetono con preoccupante continuità.

In definitiva Scazzola deve intervenire e modificare qualcosa nello schieramento a cominciare dalla difesa oggi stranamente incerta. Conoscendo la capacità del tecnico siamo certi che il Piacenza saprà trovare la strada per riscattarsi, anche se tutti questi impegni ravvicinati rendono più problematica la risalita.

Luigi Carini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.