Quantcast

Vaccino antinfluenzale, campagna al via il 25 ottobre. A Piacenza 95mila dosi

Parte lunedì 25 ottobre anche a Piacenza, come in tutta l’Emilia-Romagna, la campagna di vaccinazione antinfluenzale. A disposizione un milione e mezzo di dosi: saranno destinate prioritariamente ai soggetti ad alto rischio, di tutte le età, per condizione patologica, fisiologica (gravidanza) o esposizione lavorativa. L’obiettivo principale è ridurre le complicazioni legate all’influenza e, di conseguenza, gli accessi ai Pronto soccorso, ma anche semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti (vista la sintomatologia respiratoria sovrapponibile per Covid-19 e influenza) soprattutto in età adulta. A Piacenza, complessivamente e progressivamente, arriveranno 95mila dosi.

A chi è offerto gratuitamente il vaccino – La vaccinazione antinfluenzale è offerta gratuitamente a soggetti di età pari o superiore a 60 anni, con o senza patologie croniche; donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano in gravidanza; medici e personale sanitario di assistenza nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali; soggetti ricoverati presso strutture per lungodegenti; soggetti tra i 6 mesi e i 60 anni con patologie croniche; familiari e contatti di soggetti ad alto rischio; soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo (personale scolastico, polizia, carabinieri, vigili del fuoco, e così via); personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani; volontari in ambito sociosanitario e donatori di sangue.

Dove vaccinarsi – Gli anziani, i malati cronici e i loro familiari si potranno rivolgersi al proprio medico o pediatra di famiglia. Ai soggetti grandi anziani, come ai cronici, l’Ausl ha inviato una lettera, offrendo anche l’opportunità in alternativa di accedere a struttura dell’Azienda dove è prevista una fascia oraria dedicata (ambulatorio dell’hub vaccinale ex Arsenale, in viale Malta, Piacenza), dal 3 novembre. Le donne in gravidanza si possono rivolgere al proprio medico curante o al dipartimento di Sanità pubblica (piazzale Milano, Piacenza). Gli addetti ai servizi essenziali, i donatori di sangue e le altre categorie possono accedere all’ambulatorio allestito dall’Igiene pubblica all’hub vaccinale ex Arsenale (viale Malta, Piacenza) attivo ogni martedì, mercoledì e giovedì, dalle 15.30 alle 19, dal 15 novembre. Non è prevista prenotazione. Per gli operatori sanitari dell’Ausl, si sta predisponendo un piano per raggiungere le varie figure professionali, in modo da favorire l’adesione alla vaccinazione.

Somministrazione simultanea di più vaccini – Come da linee guida del Ministero della Salute, il vaccino antinfluenzale non interferisce con la risposta immune ad altri vaccini inattivati o vivi attenuati. I soggetti identificati come prioritari possono quindi ricevere, se necessario, il vaccino antinfluenzale contemporaneamente ad altri vaccini. L’Azienda Usl di Piacenza si è già attivata, nelle scorse settimane, per offrire agli over 80 che stanno ricevendo la terza dose di vaccino anti Covid-19 anche il vaccino antinfluenzale. La stessa proposta potrà essere fatta anche dai medici di famiglia, negli ambulatori di prossimità e nelle strutture residenziali per anziani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.