Quantcast

Canottieri Ongina vince contro Mantova e l’aggancia al vertice (3-2)

Più informazioni su

Una reazione immediata e importante, vincendo il braccio di ferro contro la capolista e agganciandola in classifica. In serie B maschile, la Canottieri Ongina dimentica velocemente il ko di Erbusco contro la Radici Cazzago grazie alla vittoria casalinga al tie break nello scontro al vertice contro il Gabbiano Mantova. Con il quinto successo in sei partite, la squadra di Gabriele Bruni aggancia i virgiliani al primo posto con 17 punti, a +2 sul Valtrompia terzo. Contro un avversario che ha murato tanto (14 block a 7), la Canottieri Ongina ha saputo far meglio in attacco, sbagliando meno (gap di 9 errori) e con una positività maggiore. A Monticelli per i gialloneri piacentini non è stata una passeggiata, con alcuni momenti di difficoltà, a partire dal primo set e poi soprattutto nel quarto, senza contare il tie break da cardiopalma.

“Volevamo una reazione e c’è stata –  commenta coach Bruni – un applauso ai ragazzi che per tutto il match sono rimasti concentrati. E’ stata una partita molto tirata sia fisicamente sia mentalmente, visto che abbiamo dovuto recuperare da due set a uno sotto e nel quarto eravamo 5-8 prima e 12-16 poi. Proprio in questo momento abbiamo giocato con determinazione la fase break che ci ha permesso, con un parziale di 9-1, di portarci sul 21-17, riuscendo ad agguantare il quinto set. In precedenza, nel primo eravamo andati avanti 21-12 per poi bloccarci, con i fantasmi di Erbusco che si sono rifatti vivi, ma siamo stati bravi a chiudere in tempo utile prima di essere beffati. Nella seconda e terza frazione, invece, è stata lotta punto a punto, ma Mantova ha giocato meglio i punti decisivi. Il tie break? Siamo passati dal -1 (9-10) al 13-10, ma non è bastato per chiudere. Siamo riusciti nel finale con un bel mani fuori di Caci e con una battuta ficcante di Miranda che ci ha regalato una free ball conclusiva chiusa dallo stesso giocatore”. Quindi aggiunge. “Faccio un plauso ai giocatori che sono rimasti sempre dentro alla partita. Difficilmente faccio elogi individuali, preferisco analizzare il lavoro della squadra che in questo match è stato enorme, ma sicuramente la prestazione di Sandro Caci va rimarcata”.

Sabato alle 21 trasferta a Crema contro l’Imecon.

CANOTTIERI ONGINA-GABBIANO MANTOVA 3-2 (25-23, 21-25, 24-26, 25-22, 17-15)

CANOTTIERI ONGINA: Fall 11, Ramberti 2, Bacca 16, De Biasi B. 7, Miranda 23, Caci 17, Cereda (L), Ousse, De Biasi M., Piazzi 1. N.e.: Paratici, Zorzella. All.: Bruni

GABBIANO MANTOVA: Miselli 9, Quartarone, Scaltriti 20, Zanini 2, Bigarelli L. 26, Cordani 23, Catellani (L), Garro 1, Lanzara (L), Gola, Di Bernardo 5. N.e.: Lorenzi, Artoni. All.: Serafini

ARBITRI: Giulietti e Galteri.

Nelle foto di Floriano Zorzella, la Canottieri Ongina esulta dopo la vittoria contro Mantova

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.