Quantcast

Cesarini ko per 5 settimane, brutta tegola per il Piace

Il comunicato emesso dal Piacenza Calcio in prima mattina relativo alle condizioni fisiche del giocatore Cesarini è quanto mai preoccupante ed apre a problemi tecnici non facilmente risolvibili, almeno in tempi brevi. Il tempo di guarigione dell’infortunio subito dal giocatore, secondo il certificato medico, è di cinque settimane; il che significa che nel miglior dei casi, e con molto ottimismo, rivedremo il giocatore in campo non prima del 9 gennaio quando si giocherà la seconda partita del girone di ritorno; ovvero Scazzola dovrà rinunciare al suo giocatore più importante nelle restanti 4 giornate del girone d’andata e la prima del ritorno.

Si tratta davvero di un brutto colpo perché con Cesarini in campo (quasi mai per 90’) il Piacenza aveva raccolto 12 dei 17 punti conquistati in 15 partite. Il giocatore ha una notevole importanza in formazione in quanto è in grado di svolgere sia le funzioni di regista che di trequartista. Nessun altro ha le sue caratteristiche; di conseguenza ogni volta che manca l’allenatore è costretto a cercare soluzioni alternative quasi mai convincenti per la mancanza di risorse tecniche alternative a disposizione. I rimedi? La dirigenza può rivolgersi al mercato degli svincolati, dove trova merce di second’ordine o di notevole costo. Senza considerare il tempo necessario per l’inserimento del giocatore. Oppure attendere l’apertura del mercato a gennaio. Nell’attesa crediamo che Scazzola affiderà la regia a De Grazia e a Bobb rinunciando ad una punta.

Quello che più spiace è che questa emergenza, se non proprio preventivabile, era temuta: ciò che si è puntualmente verificato. Allora era proprio il caso di fare un investimento economico e tecnico su di un giocatore che, purtroppo, pur possedendo grandi qualità tecniche non è in grado di reggere una stagione e non puoi mai contare sulla sua presenza? Quanto potrà costare questo errore di valutazione? Scazzola, pensaci tu.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.