Quantcast

Concorso Giana Anguissola, in libreria i due romanzi vincitori dell’edizione 2020

Freschi di stampa e caldi di emozioni: sono arrivati da poco in libreria i due romanzi per ragazzi che hanno vinto l’edizione 2020 del Concorso letterario Giana Anguissola di TravoIl primo classificato, “Chi li ha visti?” di Emanuela Da Ros, è stato pubblicato da Piemme nella collana Il Battello a Vapore – Giallo e nero, ed è un giallo divertente e sentimentale ambientato nell’estate dei quattordici anni di due cugine in perenne conflitto fra loro. Il secondo classificato è “14” di Malusa Kosgran (il titolo dell’inedito era “11”), un romanzo in cui si intrecciano le storie e le vite di due ragazzine che vivono l’una in Polonia e l’altra in Italia, e che è uscito in libreria nei giorni scorsi edito da Lapis edizioni.

«Tenere fra le mani le copie pubblicate dei romanzi che hanno vinto il nostro concorso è per noi una bellissima emozione – è il commento di Roberta Valla, assessora alla cultura del Comune di Travo e anima del concorso – ed è anche la conferma che questo nostro premio sta svolgendo la funzione per cui è nato: sostenere il talento e offrire un’occasione di visibilità a scrittrici e scrittori ancora poco conosciuti. Un risultato e uno sforzo importante per un comune piccolo come il nostro, che è stato possibile anche grazie al sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano».

LE AUTRICI E I ROMANZI PUBBLICATI

Emanuela Da Ros racconta un mistero, fra amicizia e ironia – Insegnante, giornalista e mamma originaria della provincia di Treviso, Emanuela Da Ros ha esordito nella letteratura per ragazzi nel 2000, anno in cui ha vinto il Premio Pippi per inediti con Il Giornalino Larry (Feltrinelli, 2001). Nel 2015 è uscito, sempre per Feltrinelli, La storia di Marinella, una bambina del Vajont e, nel 2017, Bulle da morire. Ancora per Feltrinelli Kids, Io faccio quello che voglio! (2019), Il club delle gazze ladre (2019). In Chi li ha visti? (Piemme, 2021) Da Ros si cimenta con il genere “giallo” raccontando la vicenda di Lola e Carolina, due cugine che, tra continui bisticci e pesanti silenzi, partono insieme per una vacanza nella noiosissima Apice, a casa di nonna Marcella. Apice, un borgo sperduto in provincia di Benevento, si rivela presto più affascinante del previsto e le due nemiche-amiche conoscono due ragazzi con cui vivere emozionanti avventure. Ma, a un certo punto, una di loro sparisce e comincia il mistero.

Malusa Kosgran dipinge un affresco dell’adolescenza e delle sue inquietudini – Al suo primo libro per ragazzi è invece Malusa Kosgran (pseudonimo di Giustina Chiara Porcelli). Classe 1974, nata a Milano e trasferitasi in Puglia a un anno di età, Kosgran è soggettista e sceneggiatrice di fumetto, illustratrice, autrice di tre romanzi e del suo blog Le Storie di Malusa. Il romanzo presentato al Concorso Anguissola, che come inedito era intitolato “11”, è stato pubblicato da Lapis con titolo “14”. Il libro racconta l’amicizia fra l’allegra Manuela Rossini che ha quasi 14 anni e vive in Italia, e la scontrosa Walery Donizetti che ha 15 anni e vive a Varsavia. Le vite di Manuela e Walery si sfiorano in una casa vacanze di Rodi, in Grecia, dove Manuela trova una foto misteriosa di proprietà dell’altra ragazza, che ha soggiornato lì la settimana prima. Una volta scoperta l’identità della proprietaria e averla contattata sui social network, Manuela dà il via a un’amicizia che vedrà la due ragazze aprirsi nel racconto delle loro vite e specchiarsi l’una nell’altra come in un quadro di Escher, restituendo al lettore un affresco sfaccettato e sincero dell’adolescenza e delle sue inquietudini.

IL CONCORSO – Giunto nel 2021 alla sua XII edizione, il Concorso letterario nazionale Giana Anguissola premia ogni anno racconti e romanzi inediti proposti da scrittori emergenti ed esordienti, è promosso dal Comune di Travo (Pc) e organizzato in collaborazione con la rivista Andersen, il più noto mensile italiano dedicato alla cultura per bambini e ragazzi.
Nel 2020 il Comune di Travo ha avviato un progetto di rilancio sostenuto dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano e nel 2021 ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Emilia-Romagna e della Provincia di Piacenza. Il sito web dell’iniziativa è www.gianaanguissolatravo.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.