Quantcast

Fridays for Future presenta la Dichiarazione di Emergenza Climatica al Comune “Zero emissioni entro il 2050”

I giovani di Fridays For Future presentano al presidente del consiglio comunale Davide Garilli la Dichiarazione di Emergenza Climatica. Un documento, frutto di un iter di raccolta firme (in tutto 650) durato circa tre anni, “che vuole impegnare il Comune di Piacenza – ha spiegato uno dei rappresentanti di Fridays for Future, Daniele Rossetti – su diversi temi riguardanti il clima e l’ambiente, in linea con gli obiettivi dell’Accordo di Parigi del 2015, declinati in relazione alle necessità della nostra città”.

Tra le principali proposte degli attivisti “la dichiarazione ufficiale da parte del Comune dello stato di Emergenza climatica e ambientale e il riconoscimento delle responsabilità storiche del cambiamento climatico; il raggiungimento dell’obiettivo di zero emissioni nette su tutto il territorio piacentino entro il 2050; la massima priorità al contrasto del cambiamento climatico; l’utilizzo esclusivo di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili; l’incentivazione dell’efficientamento energetico degli edifici e la ristrutturazione e riqualificazione degli edifici già esistenti al fine di limitare il consumo di suolo; l’ampliamento della Ztl; l’incremento della lunghezza e del numero delle piste ciclabili; l’obbligo della raccolta differenziata in tutte le manifestazioni pubbliche”.

Una serie di istanze che Garilli ha promesso “di analizzare e presentare a tutto il consiglio comunale. Quella ambientale è una tematica importante – ha aggiunto – e che interessa trasversalmente tutte le parti politiche”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.