Quantcast

Intitolata a Silvio Novembre la sala consiliare del Comune di Alseno

Alla presenza del Comandante Generale della Guardia di Finanza – Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Zafarana – si è svolta martedì mattina ad Alseno (Piacenza), la cerimonia di intitolazione della Sala Consiliare al Sottotenente della Guardia di Finanza Silvio Novembre.

Nel corso della cerimonia, dopo l’iniziale saluto di benvenuto da parte del Sindaco di Alseno – Davide Zucchi – hanno preso la parola il Comandante Generale, il Prefetto, il Presidente della Provincia ed il direttore del quotidiano Libertà, per delineare l’importanza della figura di Silvio Novembre. L’evento, svoltosi nel rispetto delle normative in materia di contenimento e gestione dell’emergenza sanitaria da Covid-19, ha avuto il suo culmine nello svelamento, da parte della madrina della cerimonia, Francesca Sorini – nipote di Silvio Novembre – della targa di intitolazione posta all’interno della Sala Consiliare.

“Splendido esempio di integrità e rettitudine – lo ricordano le Fiamme Gialle -, Silvio Novembre, nato ad Alseno il 12 luglio 1934 e deceduto a Milano il 28 settembre 2019, ha interpretato al meglio i valori fondanti del Corpo, quali l’onestà, la tenacia e l’instancabile ricerca della legalità, onorando l’immagine della Guardia di Finanza e dando lustro alla comunità di origine. Specializzatosi in materie tributarie, Silvio Novembre si è contraddistinto, per il suo valoroso contributo, in diverse importanti indagini. Tra queste, in qualità di ufficiale di polizia giudiziaria, ha lavorato in prima linea nell’inchiesta sul crack finanziario della Banca Privata Italiana di Michele Sindona, operando a stretto contatto con l’Avvocato Giovanni Ambrosoli. Le loro investigazioni svelarono i rapporti tra Michele Sindona, poi condannato all’ergastolo, e la mafia siciliana”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.