Quantcast

Nuovo circolo Arci in città “Il Belleri luogo di cultura e aggregazione”

Nuovo circolo Arci a Piacenza: lo scorso fine settimana ha aperto il “Belleri” al civico 299 di Corso Vittorio Emanuele. Il nome è stato preso in prestito dallo storico negozio sportivo di piazza Duomo, mentre l’idea è nata durante il primo lockdown della primavera 2020, come spiega Nicola Curtarelli, portavoce del gruppo che gestirà il circolo Arci, “tutte persone  – dice – intorno ai 40 anni, legate all’associazione 29100, all’esperienza delle precedenti edizioni di Tendenze e allo storico circolo Arci Vik di via Campagna. Abbiamo pensato che la nostra città avesse bisogno di un luogo di cultura, intrattenimento e aggregazione – prosegue Curtarelli – ed è quello che si prefigge di fare un circolo Arci. Piacenza in questi anni ha perso slancio, perdendo alcuni dei propri punti di riferimento, come centri di aggregazione che sono stati chiusi e depotenziati. Una situazione che porta alla noia e può degenerare in violenza. Con il circolo Belleri vogliamo offrire nuove opportunità: organizzeremo serate musicali (con proposte, viene assicurato, rispettose del  buon vicinato ndr), rassegne letterarie ed eventi culturali. E se si creano gli spazi e le condizioni, Piacenza risponde”.

A tenere compagnia al Belleri – aperto per il momento due giorni a settimana, il venerdì e il sabato – potrebbe arrivare presto anche un altro circolo, dice Alessandro Fornasari, presidente provinciale Arci, dopo la crisi legata al covid. “In tutta Italia sono stati chiusi 3-400 circoli Arci su 4mila. Il fatto che a Piacenza si sia deciso di aprire una nuova realtà, alla quale ne seguirà presto anche un’altra, è indubbiamente positivo – sottolinea -. C’è una fame di spazi esorbitante, soprattutto di luoghi, come i circoli Arci, non solo di intrattenimento ma che possano offrire occasioni di aggregazione e confronto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.