Quantcast

Rapito in Libia nel 2014, a Vallisa risarcimento da 180mila euro dalla ditta (fallita)

Più informazioni su

Rapito in Libia nel 2014 insieme a due colleghi e poi liberato, il tecnico 60enne di Cadeo (Piacenza), Marco Vallisa, ora diventa creditore privilegiato con un risarcimento da 180mila euro nei confronti dell’azienda per cui lavorava all’epoca dei fatti, la Piacentini Costruzioni di Modena. Nel frattempo però l’impresa è fallita. A stabilirlo è stata una sentenza emessa dal tribunale civile di Modena, come riporta la Gazzetta di Modena.

Nella sentenza viene evidenziato come i dipendenti dell’azienda non fossero protetti, mentre si spostavano in auto o restavano all’interno dei loro alloggi. L’uomo avrebbe riportato, a seguito del sequestro ad opera di quattro uomini armati, durato quattro mesi, danni fisici e uno stress post-traumatico permanente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.