Quantcast

Dagli studenti del Volta di Natale per i cittadini di Borgonovo in difficoltà

L’economia civile è un modo di pensare il sistema economico come basato su alcuni principi, come la gratuità, la reciprocità e la fraternità, che superano la logica del mero profitto. Poco studiata, almeno fino ad oggi, è stata oggetto di approfondimento nella classe III A dell’istituto tecnico economico A. Volta di Borgonovo (Piacenza). Gli studenti, insieme all’insegnante Patrizia Calza, hanno deciso di avanzare una proposta esperienziale a tutte le classi della scuola: confezionare vere e proprie scatole di Natale – “le scatole di Natale del Volta” – da consegnare al Comune di Borgonovo che, attraverso i servizi sociali, provvederà a destinare a chi è in difficoltà. Mirko Omar Gabriel, Morar Aser Emanuel, Elisa Canaliu e Sofia Esposti in rappresentanza degli studenti hanno illustrato al sindaco di Borgonovo Monica Patelli le motivazioni dell’iniziativa.

“Occorre pensare ad un nuovo paradigma che non è quello esclusivo della crescita, comunque raggiunta, che di per sé non si prende cura di chi rimane indietro, ma quello dello sviluppo che, come ricorda il Prof. Zamagni, toglie i lacci, i vincoli che impediscono di crescere indieme” In questa ottica il dono assume un valore economico che non è quello della cosa donata, ma della relazione è della reciprocità che si instaurano tra chi dà e chi riceve. “Nell’ottica dell’economia civile – spiegano i ragazzi – se nel crescere c’è chi rimane indietro, il risultato del prodotto sarà 0 ovvero il paese sarà cresciuto ma solo in termini di PIL e non di benessere diffuso”. Ecco allora l’idea, mutuata dal Comune di Gragnano Trebbiense, di confezionare queste scatole natalizie in cui porre prodotti di bellezza, di abbigliamento, libri, oggetti e generi alimentari diversi da quelli ordinariamente distribuiti dai Comuni e dalle associazioni. “Soprattutto – ricorda Patrizia Calza insegnante – non ci si dovrà scordare di un bel biglietto di auguri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.