Quantcast

Due positivi alla primaria di Niviano: tamponi per 8 maestre su 10 e la scuola va in Dad

Una bambina e un’insegnante positivi e due classi in quarantena, ma l’intera scuola primaria di Niviano di Rivergaro è costretta a lasciare a casa tutti gli alunni in Dad (didattica a distanza). “E’ una situazione paradossale quella che si è creata – spiega la dirigente scolastica Teresa Andena – dovuta a un problema organizzativo e non alla dimensione del contagio, fortunatamente contenuto”.

E’ un effetto del protocollo dei controlli attualmente in vigore nelle scuole, in caso di scoperta di un alunno positivo: regole che secondo l’Andena andrebbero cambiate per evitare situazioni di disagio che si ripercuotono sull’attività didattica e soprattutto sulle famiglie. “Sono stata avvisata nella serata di ieri (mercoledì ndr) della presenza di un caso di positività nella scuola, e delle conseguenti misure di tracciamento da adottare. Significa che su 10 insegnanti 8 hanno dovuto sottoporsi al tampone, ma in attesa degli esiti abbiamo dovuto mettere in Dad tutte e cinque le classi del plesso della scuola. Purtroppo mancavano le condizioni organizzative per fare lezione in aula, senza un numero sufficiente di insegnanti. Inoltre con lo scarso preavviso avuto non è stato nemmeno possibile attivare le supplenze”.

Così la scuola primaria di Niviano resta chiusa oggi, giovedì, e venerdì. Se non ci saranno altri casi riaprirà i battenti lunedì, quando saranno noti gli esiti dei tamponi eseguiti sulle persone che sono state a contatto coi positivi. “Non c’è nessun focolaio o altra situazione allarmante a Niviano – precisa la Andena – ma siamo stati costretti a chiudere per ragioni organizzative. Io penso che il protocollo ora vigente debba essere cambiato perchè gli insegnanti a scuola sono tutti vaccinati e quindi occorre tenere presente questa condizione che non sussisteva l’anno scorso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.