Quantcast

Federconsumatori aderisce allo sciopero del 16 “Finanziaria non riduce disuguaglianza sociale”

Per Federconsumatori Piacenza lo sciopero generale del 16 dicembre “ha molte ragioni e motivazioni valide. La legge di bilancio 2022 è un provvedimento senza risposte alla crescita delle diseguaglianze, del lavoro precario, all’insostenibilità sociale (non finanziaria) del nostro sistema previdenziale  e allo spropositato aumento dei prezzi che si stanno registrando ora e che avranno un maggior impatto nel futuro”.

“La pandemia da Covid 19 – affermano – ha allargato e sta allargando la forbice sociale, redditi da lavoro e pensioni ed il forte aumento generalizzato dei beni di consumo a cominciare da quelli energetici stanno mettendo in ginocchio0 molte famiglie e consistenti fasce di popolazione.. Alla luce delle maggiori risorse disponibili che in questa fase sono a disposizione e che permetterebbero una più efficace e necessaria redistribuzione della ricchezza, il taglio dell’Irpef e la conseguente correzione delle aliquote non genererà grandi effetti alle fasce dei redditi più bassi, ma il beneficio maggiore riguarderà soprattutto la fascia di reddito al di sopra dei 38.000 euro annui. Le insufficienti risorse  stanziate per per limitare l’aumento delle bollette energetiche fa si che le misure prese dal Governo in legge di bilancio siano socialmente insostenibili per ridurre le diseguaglianze”.

Per tali ragioni Federconsumatori Piacenza “invita tutti quanti, a partire dalle forze politiche, a prestare maggiore attenzione alle ragioni di questo sciopero: in Italia c’è sempre più una enorme questione sociale che merita risposte concrete; invita i lavoratori e le lavoratrici e i cittadini piacentini ad aderire, partecipare e sostenere la mobilitazione generale promossa da CGIL e UIL per giovedì 16 dicembre”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.