Quantcast

La strana “primavera” di Capodanno: fino a 15 gradi in montagna, nebbia in pianura

Più informazioni su

Sole e aria tiepida, con solo qualche velatura nel cielo, dai 300-400 metri in su. Nebbia, umidità e termometro poco sopra o vicino allo zero in pianura. E’ il tempo di questi giorni che ci accompagna nell’anno nuovo, un fenomeno già visto nella stagione invernale ma con connotati in parte più marcati: la primavera in quota e l’inversione termica alle altitudini più basse. Secondo le previsioni di Arpae il quadro sarà stabile anche il primo e il due di gennaio.

L’ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE

Nelle foto la situazione a Ottone (sopra), Farini, alla Parcellara e in Val Luretta, dove il clima è decisamente poco invernale.

Montagna sereno

Farini d’Olmo

Montagna sereno

Al Passo della Caldarola

Montagna sereno

In Val Luretta

“Condizioni tipiche di maggio ci attendono sino a domenica compresa, attenzione però alle inversioni termiche ed alle nebbie in pianura”. La situazione meteorologica viene spiegata dagli esperti di Meteo Valnure : “Un promontorio anticiclonico tipico dei mesi primaverili – spiegano – porterà un aumento termico specie in appennino e nelle valli, ove la nebbia non sarà presente, con temperature che potranno raggiungere i 18-20 gradi alle quote medio basse e sino agli 11-13 gradi sulle vette del nostro appennino. In pianura le nebbie e le inversioni termiche terranno le temperature più contenute, ma comunque sopra le medie di riferimento”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.