Quantcast

Music is the Best, una piattaforma e un concorso per scoprire nuovi talenti in Emilia-Romagna

Più informazioni su

Bologna – Una piattaforma di scouting per scoprire nuovi talenti in Emilia-Romagna, con un concorso aperto a tutte le formazioni musicali del territorio regionale. È “Music is the Best”, il progetto curato da “Panico” e finanziato dalla Regione con un contributo di 50 mila euro per l’edizione 2022, nell’ambito della Legge 2 per lo sviluppo del settore musicale. In palio per le formazioni musicali che concorrono ci sono attività di formazione e di produzione e, in particolare, per le due vincitrici di ogni edizione il premio è un percorso di management temporaneo per la pubblicazione di album e singoli brani. Il bando è attivo sul sito www.musicisthebest.it e sarà possibile candidarsi fino al 31 dicembre.

L’obiettivo di “Music is the best” è duplice: da a un lato, la piattaforma si propone di creare relazioni tra musicisti, organizzatori di eventi dal vivo, studi di registrazione e professionisti in generale che operano in Emilia-Romagna, con l’obiettivo di diventare un vero e proprio osservatorio sulla creatività musicale lungo la Via Emilia. Dall’altro, il percorso vuole esplorare la possibilità di dare sostegno ai musicisti dell’Emilia-Romagna, anche con l’obiettivo di professionalizzare l’attività musicale nata spontaneamente.

Il progetto – “Music is the best” sviluppa un percorso di coinvolgimento attivo dei musicisti o delle band selezionate nelle varie tappe del progetto. Attraverso il sito e i suoi canali social media, “Music is the best” intende realizzare una narrazione costante del processo, dalle selezioni alle produzioni, creando contenuti multimediali come video, podcast che raccontino il maggior numero di band coinvolte, creando di fatto una vetrina on-line per il pubblico e per gli addetti ai lavori. Il progetto si svolgerà in varie fasi. Dalla call on-line verranno selezionati fino a 27 progetti che affronteranno le selezioni dal vivo nel mese di febbraio 2022, in vari locali dell’Emilia-Romagna. Dalle selezioni dal vivo emergeranno 9 band che saranno protagoniste di una residenza-workshop, in collaborazione con Kilowatt, e della produzione di un brano per ciascuna delle 9 band in cinque studi di registrazione della Regione. Verrà successivamente creata una compilation digitale che verrà lanciata su etichetta discografica “Needn’t” nel mese di maggio. Nella finale che si terrà a Bologna dei nove progetti ne verranno selezionati due, che saranno oggetto di una produzione e di un tour a livello nazionale.

La rete dei locali di Music is the best
Locomotiv Club (Bologna)
Musici per caso (Piacenza),
Off (Modena), Officine
Meca (Ferrara),
Bronson (Ravenna),
Splinter Club (Parma),
Circolo Kessel (Reggio Emilia)
Diagonal (Forlì – Cesena)

La rete degli studi di registrazione
Vacuum Studio, Bologna
Bunker, Rubiera, Reggio Emilia
Sonic Temple, Parma
Deposito Zero, Forlì
Elfo Studio, Piacenza

Altri partner
Kilowatt (formazione)
The Orchard (distribuzione digitale)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.