Quantcast

“Non siamo l’amministrazione della manutenzione. Il futuro riparte dai giovani”

Tempo di bilanci per l’amministrazione comunale di Piacenza. Nel tradizionale appuntamento di fine anno in Municipio, il sindaco Patrizia Barbieri e gli assessori della Giunta comunale hanno incontrato i giornalisti per fare il punto sui progetti realizzati e sulle prospettive future della città.

Corso di medicina, campus laboratorio pontieri –  “A fronte di una situazione non facile, la pandemia c’è ancora e produce effetti sulla comunità, nella nostra amministrazione sin da subito c’è stata grande attenzione sul tema della ripartenza – ha esordito il primo cittadino -: al di là dei giudizi positivi o negativi, non si può dire che non ci sia stata una nuova visione d’insieme strategica. Pensiamo a progetti come il nuovo corso di laurea in medicina in lingua inglese, che ha debuttato lo scorso settembre, o al futuro campus scolastico al Laboratorio Pontieri, in una zona della città che sta mutando la sua fisionomia per una visione nuova e che scommette sui giovani. Sempre per quanto riguarda la parte Nord di Piacenza verrà firmato a giorni il contratto per il Fiume Po”.

“Non è l’amministrazione della manutenzione” – “Questa non è l’Amministrazione della manutenzione come spesso si dice, ma un’amministrazione che ha pensato in grande nonostante la pandemia, portando a casa dei risultati”.

Degrado – “I progetti ci sono – afferma Barbieri – e riguardano anche azioni anti degrado, come la riqualificazione dell’ex mercato ortofrutticolo dove sorgerà un parcheggio. Poi c’è la riqualificazione dei locali del Borgo Faxhall per ampliare il Centro per l’Impiego”.

Mobilità – “Stiamo anche investendo per una nuova visione della mobilità, in particolare sostenibile: nel 2022 arriveranno 17 bus di nuova generazione a basso impatto ambientale, ma ci sono anche le piste ciclabili, come quella di Mucinasso. Poi il servizio navetta per i pendolari dell’università e per i giovani che fanno attività sportiva vicino al Po. C’è in programma anche un progetto per la consegna delle merci in Centro Storico e, per quanto riguarda la Smart City, i sensori per individuare posti auto per i disabili”.

Edilizia scolastica e strade – Sul fronte edilizia scolastica, Barbieri ha spiegato come siano “stati investiti 3 milioni in 20 scuole della città, per interventi antisismici e antiincendio”. Attenzione anche ai lavori stradali. “Per la manutenzione di strade e marciapiedi in 3 anni abbiamo fatto interventi su oltre 200 strade, in città e nelle frazioni. Uno degli ultimi riguarda il ponte sul Canale della Fame uno degli ultimi, tra i più richiesti dai cittadini. E poi è stata realizzata l’attesa rotonda di Cà del Ponte. Ci sono poi interventi su impiantistica sportiva, come l’illuminazione del Garilli e del Palafranzanti, e sul verde, dal Pubblico Passeggio a via Palmerio, via Maculani, via Beverora, e altre zone”.

Sicurezza – “All’interno della città abbiamo creato il nucleo del centro storico della Polizia Locale, tra qualche settimana avremo il Nucleo Polizia Frazionale, con pattuglie dedicate a vicinato e frazioni. Poi sono state installate 40 telecamere, in programma altre 20, anche nelle frazioni. E gli attraversamenti pedonali illuminati realizzati in 3 anni, più di 100. Questo è significativo. Si è investito molto anche sulle truffe agli anziani e ci sono progetti importanti contro violenza sulle donne, come quello nuovo per il recupero dei soggetti violenti per evitare recidive.

Cultura – “C’è stato rilancio incredibile dei musei civici, con numeri record di incassi ed ingressi, 300% mensile rispetto ai tempi pre-covid. Istituita la biglietteria elettronica. Un museo molto giovane che include giovani. E le biblioteche, con il punto prestiti della Besurica che è diventato biblioteca a tutti gli effetti, è nato scaffale della legalità, e ci sono le aperture fino alle 21 della Passerini, oltre al progetto di rinnovamento della biblioteca Dante”.

Turismo – “Numeri in crescita, eventi ed iniziative hanno richiamato tante persone. Siamo riusciti ad avere 20mila visitatori in estate al Farnese; è stata aperta la sezione romana del museo. Il Klimt, prima esposto ai piacentini, è andato a Roma, da dove è arrivato il dipinto di Rubens. La Galleria Ricci Oddi, dove si sono conclusi i lavori per il nuovo impianto di climatizzazione, sta andando molto bene, il nuovo direttore ha grandi capacità”.

Socio-economia e covid – “Oltre alle progettazioni e ai risultati precedenti, c’è il tema di aiutare le persone – ha detto Barbieri -. Tanti i problemi legati alla pandemia, di salute, economici, di gestione familiare: sono sempre stati al centro della nostra agenda, con l’obiettivo principale di non lasciare indietro nessuno. Ci sono stati alcuni bandi con la Camera di Commercio per il sostegno alle imprese in difficoltà, anche per quanto riguarda lo sport abbiamo fatto bandi a sostegno dei genitori per i costi d’iscrizione alle società sportive. Lo stesso abbiamo fatto con i circoli anziani, per ridare serenità, ma anche nei circoli culturali, con l’obiettivo di creare volani per dare tranquillità e serenità alle persone. Abbiamo cercato di andare incontro alle famiglie che avevano problemi di gestione: siamo stati i primi nel 2020 ad aprire Nidi e Centri Estivi. Rette e servizi scolastici, nonostante una crescita dei costi notevole, non sono state variate”.

“Insomma – conclude il primo cittadino -, la progettualità è andata avanti, ma si è accompagnata alla vicinanza nei confronti di chi aveva bisogno. La pandemia ha costretto infatti una riprogrammazione degli obiettivi, le risorse sono state concentrate sul welfare, per chi aveva bisogno, per non spegnere il motore economico del territorio. A gennaio avremo ancora un mese difficilissimo, sembra che qualcuno si sia scordato della pandemia. Anche se non è un alibi”. “Grazie al lavoro degli assessori, dei consiglieri comunali tutti, ai dipendenti degli uffici. Obiettivo, delineato nel patto con i giovani della Consulta degli Studenti è ‘riprendiamoci insieme il futuro’: i ragazzi vogliono essere protagonisti ed essere ascoltati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.