Quantcast

Prefettura, approvato il nuovo piano per le emergenze di viabilità

Viabilità, approvato il nuovo piano operativo per la gestione delle emergenze. A riferirlo è la Prefettura di Piacenza in una nota. “Nella giornata di ieri – si legge – è stato approvato dal Prefetto Daniela Lupo – a seguito di apposite riunioni del comitato operativo viabilità (COV) – il piano operativo per la gestione coordinata delle emergenze di viabilità per l’anno 2022 che ha la finalità di predisporre ed attivare azioni e procedure operative volte a ridurre al minimo le conseguenze che dovessero derivare da situazioni critiche come incidenti stradali rilevanti o eventi atmosferici (es. neve e pioggia ghiacciata) sulle tratte di competenza della A1 e della A21“.

La pianificazione – spiega la Prefettura – prevede 5 livelli di rischio (da bianco a nero) con impiego delle pattuglie delle Forze di Polizia e degli enti proprietari/concessionari delle strade con il coordinamento della Prefettura nonché il contributo di tutti gli Enti facenti parte del sistema di Protezione Civile. Particolare attenzione è stata posta a presidio dei caselli autostradali di Piacenza Sud e Fiorenzuola sulla A1 nonché di Piacenza Ovest, Castel S. Giovanni, Caorso e Castelvetro sull’Autostrada A21 è a cura delle Forze di Polizia statali e locali grazie ad un lavoro sinergico e di forte collaborazione. Sono state confermate anche le Aree di ammassamento dei mezzi pesanti stabilite nei comuni di Piacenza (Area Piacenza EXPO per 75/100 veicoli e depositi IKEA per 19 posti) entrambi raggiungibili dalla A1 uscita Piacenza sud, nei pressi dei caselli autostradali di Caorso e Castelvetro Piacentino nell’ambito del polo industriale di Monticelli d’Ongina che può contenere circa 70 automezzi ed, in via eccezionale, potrà essere richiesto di utilizzare il parcheggio dell’Hotel Ristorante Veranda, in località Barabasca, nel comune di Fiorenzuola per circa 30 automezzi pesanti. Individuati – conclude la Prefettura – altresì i percorsi alternativi sulla viabilità ordinaria e, segnatamente, sulle strade statali e provinciali interconnesse con la viabilità autostradale”.

Alle riunioni istruttorie hanno partecipato i rappresentanti della Provincia, della Questura, del Comando provinciale Carabinieri, del Comando provinciale Guardia di Finanza, del Comando Gruppo Carabinieri Forestali, del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, del Comando Sezione Polizia Stradale, dei Comuni di Piacenza, di Caorso, di Castelvetro, di Castel San Giovanni, di Monticelli d’Ongina e Fiorenzuola d’Arda, del Comando Polizia locale Unione Bassa Valdarda Fiume Po, della Polizia Locale di Piacenza, di Castel San Giovanni, di Fiorenzuola d’Arda, dei COA di Milano, Torino e Bologna, del Servizio 118, dell’Ausl Piacenza, dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile, della Croce Rossa Piacenza, di RFI, di Autostrade per l’Italia, di Autovia Padana, di SATAP, di ANAS – compartimento Emilia Romagna e Lombardia, di ENEL, di E-distribuzione, di Tim, Vodafone, Wind, Lepida, Open Fiber nonché del Coordinamento Volontari di protezione civile.

Il piano è consultabile nella sezione “Protezione civile” raggiungibile al seguente link http://www.prefettura.it/piacenza/contenuti/Protezione_civile-173009.htm

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.